Il Sorrento non spettacolo per il week-end

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Un amore mai sbocciato del tutto tra Gambardella e Sarri (foto Romano)

 Il dato è tratto. Maurizio Sarri non allenerà più il Sorrento. Il presidente Mario Gambardella dopo l’incontro mattutino di ieri, in serata dopo un consulto con Avallone ha deciso di esonerare l’allenatore toscano.
Nelle ultime sei gare di campionato la stagione del Sorrento è diventato un vero e proprio Calvario. Infatti, dopo un avvio promettente senza  mai entusiasmare, soprattutto all’Italia, nell’ultimo mese e mezzo i rossoneri hanno avuto problemi di carburazione.
Sei punti in sei gare, la media di un punto a match e il crescente mugugno dei tifosi non hanno permesso al trainer di portare a termine il progetto biennale di cui era stato investito in estate.
Fatte le dovute analisi, la squadra peninsulare ha convinto solo in trasferta con partite giocate anche bene, vedi Como e Ferrara, ma a cui è sempre mancata quella cattiveria agonistica per punire con sicurezza gli avversari.
Non sono una scusante i 13 legni colpiti dal roster costiero, ma anche la fortuna di certo non ha aiutato Sarri che saluta la città di Sorrento dopo soli sei mesi.
Le quattro scoppole di Vercelli con la peggiore sconfitta degli ultimi venti anni hanno fatto esplodere la santa barbara che era diventata la panchina del mister ex Alessandria.
Di certo il tempo è tiranno. Ieri si è perso un giorno, oggi l’allenamento sarà diretto dal preparatore atletico La Penna. In serata si attende il nome del nuovo tecnico che da domani dovrà possibilmente guidare il nuovo corso.
Il Sorrento si veste da cavallo di rincorsa del Palio di Siena e spera che, Verona docet, a maggio possa festeggiare un traguardo storico.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!