Procida si conferma capolista, Apd con onore

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Procida – Una partita senza storia con la Apd Carotenuto femminile che cede nettamente al Procida padrone di casa e consente alle isolane di continuare la corsa alla promozione. Non riesce quindi lo sgambetto alla compagine santanellese nel match contro la capolista.
Il primo set dura solo 14 minuti, troppo netto il divario tra le due contendenti con le bianco blu che sono inesistenti al centro e non riescono a far male in attacco.
Sebbene il tecnico Celentano provi a cambiare qualcosa il ritmo e l’andamento del match indicano che la strada imboccata è a senso unico e Procida si porta avanti nel computo totale dei set per 2-0.
Come un mago il mister delle costiere riesce a imbrigliare le isolane nel terzo parziale. Infatti, Cuomo gioca opposto e Savarese A va in banda. In attacco si passa con più facilità e la battuta diviene incisiva e tesa, la difesa delle padrone di casa balla più del previsto e il gioco al centro delle avversarie delle peninsulari è meno decisivo.
Sul più bello però qualcosa si inceppa. 21-24, Procida si ricorda di essere la capolista piazza un break di cinque punti e chiude set e incontro.
« Nessuna scusa, solo onore alle avversarie che hanno vinto con molta facilità – commenta Celentano -. Adesso cerchiamo di ripartire già da sabato perché in casa ci attende un altro scontro al vertice e molto duro contro la Black Lions. Bisognerà vincere assolutamente».

Procida – APD 3-0 (25/12-25/14-26/24)
Apd Carotenuto: De Caro (k), Iaccarino, Di Leva, Fusco, Savarese A., Cuomo, Guarracino, Russo, Cantalupo, Palomba, D’Esposito, Savarese D. (L).
Allenatore: Celentano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!