Sant’Agnello sconfitto a Volla, la salvezza si allontana

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sconfitta durissima per il Sant’Agnello

Volla – E’ uno sconsolato Guarracino a commentare la pesante sconfitta del Sant’Agnello sul campo del Volla, una sconfitta che allontana i sogni e le speranze di salvezza dopo due partite in cui la squadra aveva fatto sperare di essersi ripresa. I fantasmi precedenti si sono ripresentati a tradimento e, come accaduto in tante circostanze, una buona prestazione ha fruttato zero punti. Il risultato finale è stato di 2-1 per i padroni di casa e l’allenatore non accampa scuse.
«Abbiamo giocato la solita buona partita – commenta il tecnico costiero -, siamo stati sfortunati ancora una volta, La Mura in porta è stato sostituito da Palomba e purtroppo è stato sorpreso su due cross innocui».
Eppure il Sant’Agnello si è presentato spesso davanti alla porta avversaria. Al 3′ Iozzino da solo davanti alla porta ha colpito una traversa, poi al 10′ l’arbitro non ha fischiato un rigore solare agli ospiti. Al 15′ il gol del Volla.
«Purtroppo qualcuno si è innervosito dopo l’episodio del rigore che è stato incredibile – continua Guarracino -. Dispiace molto perchè era una tappa decisiva per raggiungere le due squadre a 10 punti. Ora siamo fermi a 9 mentre le altre sono a 13».
La salvezza si allontana, le risorse per il mercato, complice la situazione campo, sono ristrette e Guarracino non vede certamente rosa.
«I nostri ingaggi sono bassi, in questa situazione adesso, perso per perso, preferisco utilizzare i ragazzi che abbiamo in rosa. Purtroppo non si può insegnare la mentalità, la personalità in campo, i ragazzi sono tutti bravi ma sono un po’ scoraggiati e mancano di astuzia e cattiveria, quelle o ce le hai o non ce le hai. Forse le altre squadre hanno un allenatore migliore…».
Il due a uno è stato segnato da Esposito al 15′ del secondo tempo; l’attaccante ha trovato la seconda rete in campionato, questa volta purtroppo inutile rispetto a quella che ha regalato alla Fc i tre punti contro il San Vitaliano.
«Alla fine siamo andati tutti in attacco, da Dentale a Schettino a Macarone – il rammarico dell’allenatore -, ma non siamo riusciti a segnare il gol del pareggio». Novità forse definitive sulla questione del centro sportivo di Viale dei Pini. «Ci hanno promesso che in settimana potremo andare ad allenarci li, speriamo che sia la volta buona che ci venga affidato il campo».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!