Vico, terzo pareggio consecutivo: De Simone “C’è da lavorare”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vico – Pimonte 0-0

Vico Equense – Al Massaquano Vico e Pimonte non si schiodano dallo 0-0 in una partita condotta dai padroni di casa per quasi tutti i novanta minuti ma senza troppi acuti.
Il Vico stravolge un po’ la formazione scesa in campo negli ultimi incontri: Scala e Serio sono in campo, in attacco insieme al nuovo acquisto c’è Inserra, a centrocampo Conte e Di Capua.
Primo tempo quasi soporifero; poche occasioni e poco calcio. Al 18′ il Pimonte si avvicina all’area vicana ma il numero 2 Esposito spara alto. Il Vico ha l’occasione di sbloccare la partita con un contropiede di Pisacane, lesto ad anticipare il difensore ed a involarsi verso la porta avversaria. Il gol sembra fatto ma il tiro dell’attaccante, capocannoniere del Vico, viene toccato dal portiere e finisce sul fondo. Al 26′ su azione d’angolo Scala di testa svetta di testa ma il portiere para. Finisce presto la gara di Inserra che esce al 33′ lasciando il posto a Lucarelli, non in perfette condizioni fisiche. Pimonte semplice comparsa, il Vico non osa troppo e si va negli spogliatoi.
Il secondo tempo si rivela più interessante: al 5′ percussione di Piscopo che coglie il palo esterno ben controllato dal portiere Lo Schiavo. Subito dopo occasione per il Pimonte che approfitta di un retropassaggio sciagurato di Di Capua, spaesato nella seconda frazione, ma non fa male. Gli ospiti prendono coraggio e si affacciano più spesso dalle parti di D’Alessandro, senza però trovare la rete. All’11’ contropiede per il Vico: lancio dalle retrovie, Serio circumnaviga il difensore partendo nettamente dietro di lui ma il guardalinee alza inspiegabilmente la bandierina, prendendosi gli accidenti di tutti i tifosi presenti. Il numero 9 del Vico ha sulla testa la palla dell’1-0 al 18′; cross perfetto di Rapesta per Serio che riesce a sbagliare un gol facilissimo. La partita non è bella. Al 23′ il Pimonte prova a piazzare il colpo vincente con Castellano che tira a incrociare ma trova D’Alessandro pronto a deviare in angolo. 30′: ancora una palla buona per Serio che, ancora di testa, non concretizza un bel cross di Esposito. Sei minuti dopo Pisacane entra in area, invece di tirare passa a Lucarelli che spreca. L’ultima emozione della gara è un grosso rischio causato da una uscita di D’Alessandro che tocca involontariamente la palla fuori area e viene ammonito: sulla punizione seguente nulla di fatto per gli ospiti che riportano a casa un punto con il minimosforzo.
De Simone, scuro in volto per il terzo punto nelle ultime tre partite, commenta brevemente: «Non abbiamo segnato nelle occasioni avute, avevamo problemi d’organico, in campo Di Capua febbricitante. Stiamo vivendo un momento particolare, dobbiamo abbassare la testa e lavorare».

Vico Equense – D’Alessandro, Esposito, Rapesta, Scala (Matrone 42′ st), Cirillo, Di Capua, Conte, Piscopo (La Mura 14′ st), Serio, Inserra (Lucarelli 33′ pt), Pisacane. A disp.: Belviso, La Mura, Dioneo, Donnarumma, Germano. All.: De Simone.
Pimonte – Lo Schiavo, De Simone, Di Lieto, Longobardi, Amodio, Longobardi, Minieri (Amodio 31′ st), Apuzzo, Castellano, Galasso, Izzo. A disp.: D’amora, Somma, Amodio, Cascone, Chierchia, Cataldo. All.: Coppola.
Arbitro: Vergati (Nocera Inferiore)
Ammoniti: Piscopo, Rapesta, D’Alessandro (V); Galasso (P).
Angoli: 6-2

©Riproduzione Riservata

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!