Sorrento, Sarri e la trasferta Pro…ibitiva: ‘A Vercelli più dura di Terni’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Maurizio Sarri dà indicazioni ai suoi uomini

Adesso, occorre la conferma. Dopo l’ottima prestazione casalinga nello scontro diretto contro la Tritium, al Sorrento tocca un compito quanto mai arduo: dimostrare che i progressi mostrati nella sfida ai lombardi di Boldini non sono stati solo un lampo improvviso, ma un segnale netto che certifica il primo passo verso quell’inversione di tendenza invocata a gran voce da tifoseria e dirigenza.
FIDUCIOSO. Il primo a credere che la vittoria contro la squadra di Trezzo sull’Adda non sia la classica cattedrale nel deserto è proprio il tecnico Maurizio Sarri: ‘La squadra è in salute – analizza il tecnico rossonero. – Domenica abbiamo dimostrato di saperci avvicinare all’area avversaria con una facilità impressionante, arrivando a giocare il pallone nell’area avversaria 65 volte e creando 19 palle-gol’.

PRO(IBITIVA) VERCELLI. Numeri importanti, che fanno ben sperare l’allenatore toscano in vista dell’ostica trasferta di Vercelli, dove ad attendere il Sorrento ci sarà una Pro Vercelli lanciatissima, che con sole due reti incassate tra le mura amiche del ‘Silvio Piola’ è la difesa meno perforata in casa: ‘E’ la gara più difficile della stagione – analizza Sarri. – Temo questa sfida molto più di quella disputata contro la Ternana: la Pro Vercelli ha grande dinamismo ed è capace di mantenere ritmi alti per tutta la partita, inoltre ha nel proprio organico calciatori con grandi qualità che fanno un pressing asfissiante e sono bravi nella riconquista delle palle sporche: c’è il rischio concreto che possano metterci all’angolo’.

SPEZZARE IL RITMO. Ed è proprio per non restare inerme con le spalle al muro che Sarri ha chiesto a tutta la squadra maggior lucidità nella gestione dei momenti di sofferenza: ‘Occorre essere lineari ed attenti a sfruttare tutte le possibilità che ci verranno concesse per spezzare il loro ritmo – analizza l’allenatore costiero. – L’assenza di Tognozzi in questi frangenti ci penalizza, ma confido molto in Armellino e Camillucci, che sono in netto miglioramento’.

NO ALLE GERARCHIE. L’ultima analisi è per il terzino sinistro Sabato, che contro la Tritium ha dimostrato di meritare le chiavi della corsia sinistra difensiva molto più del compagno Bonomi: ‘Rocco nell’ultima occasione ha fatto molto bene, mentre Simone, complice anche qualche problema fisico, sta avendo un rendimento peggiore rispetto allo scorso campionato’. Gerarchie scombussolate, quindi? ‘No – conclude Sarri. – In questo gruppo non esistono gerarchie: gioca solo chi sta meglio’.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!