Guarracino, punto sul settore giovanile “Abbiamo un unico problema: il campo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Guarracino sconsolato. E intanto vola la mongolfiera su Viale dei Pini.

Sant’Agnello – Antonio Guarracino, allenatore della prima squadra della Fc Sant’Agnello, fa il punto sulla situazione delle giovanili della società che, nonostante le difficoltà, continua a svolgere egregiamente il proprio lavoro. «I miniallievi hanno pareggiato per 2-2 contro la New Mary Rose – racconta -, mentre due risultati negativi sono arrivati dai Giovanissimi ’97 e dai 98′ che hanno perso, contro le rispettive avversarie, 2-1 e 5-3, entrambe in trasferta». Particolarmente dolorosa la sconfitta dei ’97 che, in vantaggio per 1 gol a 0, si sono fatti recuperare e poi rimontare dal Club Napoli a Castellammare.
«I minigiovanissimi del ’99 hanno incontrato un’avversaria difficile – continua il tecnico – e hanno perso mentre sono arrivate tre belle vittorie con i 2001, 2002 e 2003 che nei tre tempi giocati a Massalubrense hanno vinto tutte per 3-0, dopo aver battuto nelle precedenti partite il Meta e la Garden». E’ il segno che il settore giovanile, soprattutto per quanto riguarda la scuola calcio del Sant’Agnello, è vivo e vegeto nonostante le insostenibili problematiche logistiche legate all’impianto sportivo di Viale dei Pini. «A livello di scuola calcio e giovanili ci stiamo muovendo molto bene, l’unico problema è il campo – dice sconsolato Guarracino -. Si sono fatti belli per l’arrivo della mongolfiera ma si sono dimenticati di noi, probabilmente per avere a disposizione il campo dovremo aspettare gennaio». Il riferimento è alla manifestazione che proprio nel campo vedrà atterrare una mongolfiera che porterà nei cieli di Sant’Agnello curiosi ed appassionati di volo. Per gli sportivi invece, bisogna aspettare che i lavori siano ultimati mentre le risorse a disposizione sono rivolte tutte all’impegno della società per trovare campi dove giocare “in casa”: «Abbiamo spese enormi, ogni settimana 5 o 7 partite fuori casa, 800 euro al mese per l’affitto di un campo dove allenarci, alla fine dell’anno tutto questo ci verrà a costare circa 20.000 euro, una spesa non preventivata che non ci permette nemmeno di muoverci sul mercato per la prima squadra». Sarebbe bello che la Fc raggiungesse la salvezza in Promozione, con questa situazione paradossale i ragazzi, il mister e la società potrebbero a ragione affermare di aver compiuto un miracolo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!