Esposito talismano del Sant’Agnello: “La sfortuna è ormai passata”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Sembra ormai alle spalle il lungo, terribile momento sfortunato della Fc Sant’Agnello, che con 4 punti in due partite sembra essere uscita dalla crisi. Si è risvegliato anche l’attacco della squadra, con Iozzino che in queste due gare ha trovato le prime reti in campionato dopo un lungo digiuno. Il suo compagno d’attacco, Catello Esposito, non ha messo la firma su questi risultati positivi ma si è rivelato ugualmente prezioso ai fini dei punti conquistati. «Ci siamo ripresi un po’, prima o poi la fortuna doveva girare, la partita sabato avremmo meritato di vincerla e l’abbiamo pareggiata per un nostro errore e non per meriti degli avversari». Sul risveglio dell’attacco santanellese: «Non ci basta aver trovato la rete, più segnamo meglio è per poter riuscire a fare più punti possibili. Anche Schettino – autore di due reti nel 4-1 con la Pro Pagani – si sta riprendendo e può darci una grossa mano».
La Fc è attesa domenica dalla partita con il Volla che naviga in acque dello stesso colore di quelle del Sant’Agnello: «Sicuramente si tratta di un test difficile, loro sono nella nostra stessa condizione di classifica. Sarà una bella gara e penso che abbiamo la possibilità di vincere». Vincere per credere davvero che il brutto periodo sia soltanto da gettare alle spalle, che la sfortuna sia stata solo uno scuro fantasma ormai sparito: «La vittoria con Pagani ci ha risollevato il morale, ci voleva, per questo sabato non volevamo pareggiare ma vincere. Abbiamo voglia di fare ancora meglio, ora ci sono due partite abbordabili, più punti facciamo meglio è». Vincere per avvicinare l’obiettivo salvezza, utopia fino a due partite fa, bersaglio più che concreto dopo le ultime settimane: «Noi ci crediamo, durante le partite non siamo mai stati messi sotto dalle altre, con più cattiveria possiamo arrivare alla salvezza, la sfortuna che ci ha condizionato è ormai passata».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!