Fortitudo U19M, Marino:”Campionato equilibrato”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Torre Annunziata – Incappa nella seconda sconfitta consecutiva la Fortitudo Sorrento under 19 maschile dopo quella contro la Minucci in casa. A Torre Annunziata a imporsi sono i padroni di casa che sfruttano al meglio il fattore campo e i tanti errori degli ospiti.
I bianco verdi di Marino partono anche bene, reggono l’urto degli avversari e all’intervallo lungo il gap è solo di due punti. Fatale ai costieri è l’inizio del terzo quarto quando una serie di regali e disattenzioni permettono ai padroni di casa di portarsi aventi di 9. Il rientro non riesce a pieno e l’uscita per falli di Somma permette ai bianchi torresi di mantenere inalterato il distacco sino alla fine.
«Considerando gli infortuni di Peraino e Cangiano di più non potevo chiedere ai miei ragazzi anche se siamo stati troppo maldestri nella gestione di alcune fasi della gara – commenta coach Marino -. Il gruppo è buono quando tutti sono al meglio, oggi non era così. A tutto si è aggiunto anche l’uscita per cinque falli di Somma».
La Fortitudo era riuscita anche a riaprire la gara, ma non è riuscita a portare a termine la rimonta anche per il numero eccessivo di errori.
«Nonostante le difficoltà eravamo riusciti a raggiungere il solo possesso di distacco, ma abbiamo perso molti palloni che sono stati trasformati in canestri da parte degli avversari – conclude l’allenatore -.  Siamo stati troppo frenetici e dobbiamo capire che sarà un campionato equilibrato dove per accedere alla seconda fase dovremo essere sempre al meglio e dare il massimo, ma conto che alla fine saremo nel gruppo delle migliori ».

Pallacanestro Savoia – Fortitudo Sorrento 73-64
(17-12; 36-34; 57-48)
Fortitudo Sorrento: Esposito 11, Cascella 8, Mastellone 4, Somma 21, Gargiulo M.5, Schettino 2, Saladino 2, De Martino 11, Gargiulo G, Peraino T, Ardia, Di Maio.
Allenatore: Marino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!