Avallone:”Sorrento ripartire da domenica”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il Ds Avallone sprona i suoi:”Potevamo chiuderla prima” (foto Franco Romano)

Sorrento – Una vittoria corroborante sotto l’aspetto della prestazione e del risultato, quella che il Sorrento ha ottenuto domenica scorsa contro la Tritium. La squadra costiera è apparsa quanto mai vogliosa e determinata con l’obiettivo chiaro in mente di sapere perfettamente come raggiungere i tre punti.
I tifosi avevano spronato la squadra a dare di più e alla fine al di là di tutto, i rossoneri hanno saputo mettersi alle spalle una settimana non facile e vincere bene.
«Un’ottima partita in un clima non facile che la squadra ha saputo mettersi alle spalle – commenta Avallone -. Siamo stati sicuri di noi stessi nonostante le assenze. Il gruppo si è dimostrato ancora una volta molto compatto di fronte alle difficoltà».
Bondi, Bonomi, Croce e Tognozzi out per infortuni e squalifiche, Niang, Sabato e Corsetti in campo, ma il Sorrento non ne ha risentito.
«Ci sono stati segnali positivi da parte di chi ha giocato meno e domenica hanno fatto davvero bene- spiega il Ds -. Ora starà al mister fare le scelte migliori per il bene della squadra».
Una gara che il Sorrento ha condotto dall’inizio alla fine soffrendo poco mettendo in mostra una buona solidità difensiva e profondità in fase offensiva, ma chiusa solo nel finale.
«Dietro c’è ancora qualche cosa da migliorare, ma abbiamo ritrovato solidità – conclude Avallone -. In avanti per le occasioni che abbiamo avuto potevamo chiuderla prima. Bisogna ripartire da questa gara e chiudere al meglio il girone di andata».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!