Polisportiva: 4 su 4 in casa, battuta la Family Basket

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – La formazione di serie B della Polisportiva ha battuto la Family Basket con il largo punteggio di 68-37. Una vittoria che porta a 4 gli allori guadagnati tra le mura dell’Atigliana e che pareggia perfettamente il conto con le altrettante sconfitte raccolte in trasferta, dove la Polisportiva fatica ad imporre il proprio gioco, spumeggiante e concreto in casa.
Coach Falbo commenta soddisfatto la vittoria delle sue atlete e dispensa complimenti: «E’ stata una partita semplice, giocata bene sin dall’inizio contro una squadra rimaneggiata – commenta -. L’impegno non è stato gravoso, hanno giocato tutte bene e siamo riusciti a ruotare tutte le giocatrici». La ciliegina sulla torta è arrivata dall’esordio di un giovane talento, segnale più che positivo della bontà del progetto che la società presieduta da Giovanna Russo ha deciso di mettere in piedi e di portare avanti. «E’ stata la prima volta di Renata Russo, classe ’95 – gongola Falbo – che è anche andata a segno alla sua prima apparizione in serie B. Per noi è importante festeggiare questo evento perchè significa che stiamo lavorando bene. La crescita deve essere un nostro obiettivo, è una soddisfazione questo esordio». La prossima gara vedrà la Polisportiva impegnata ancora in casa, con la possibilità di allungare, contro la Gymnasium Caserta, la serie positiva interna.
«Dobbiamo lavorare in tranquillità – confida il coach -, spero di ripetere contro Caserta la partita fatta contro la Family per conquistare un altro risultato positivo». Anche perchè poi si va a Castellammare contro una squadra tosta: bisogna sfatare le premesse ed evitare il 5 su 5 negativo fuori dalla Penisola. «Sarà dura contro Castellammare – ammette Falbo – è una squadra che punta alla promozione, spero che la squadra riesca a concentrarsi e migliorare il suo ruolino di marcia esterno».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!