Quadrato, pratico e vincente. Con la Tritium (2-0) torna il vero Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

E’ tornato il Sorrento. Quello quadrato, pratico e, soprattutto vincente.

Il 2-0 rifilato dai rossoneri alla Tritium restituisce un quadro generale che splende di luce propria e cancella le tinte fosche che avevano accompagnato un novembre nerissimo, avaro di punti e ricco di malumori.

Al Sorrento bastano poche pennellate d’autore per mandare al tappeto gli uomini di Boldini, sovrastati dalla grande prova messa in scena dal collettivo costiero. La vittoria numero sette in stagione, la quarta tra le mura amiche, è quanto mai quella del gruppo. Come auspicato dal trainer Sarri, capitan Vanin e compagni hanno fatto muro alle critiche piombategli addosso nel corso della settimana, interpretando la partita con la giusta tranquillità. Tranquillità che ha permesso al Sorrento di esprimere una manovra fluida e convincente, soprattutto sugli esterni, finalmente incisivi in fase di possesso. Fin dai primi

Ciro Ginestra, nono gol in campionato per lui

minuti, infatti, i costieri prendono il sopravvento sulle corsie laterali, con a sinistra Basso, che affonda con l’insistenza di un martello pneumatico, e a destra Corsetti, bravo a ripagare la fiducia di Sarri con una prova non esaltante, ma molto volitiva. Le prove confortanti degli esterni d’attacco vengono supportate anche dall’ottima spinta dei due terzini, con Vanin che sul binario destro viaggia come un treno e, poco dopo la mezz’ora, fornisce un assist al bacio per la testa di Ginestra che, con un colpo di testa da fuoriclasse, disegna un pallonetto imprendibile per Pansera.

Vantaggio sacrosanto, firmato ancora una volta dal ‘Cobra’ di Pozzuoli, sempre più finalizzatore principe della squadra e di tutto il raggruppamento con le sue nove segnature.

Il gol di Ginestra vale oro, perché spegne i già flebili ardori della Tritium. Le occasioni limpide costruite dai lombardi per battere Rossi infatti sono limitate.

Stefano Scappini, la sua caparbietà è stata premiata con il gol del 2-0

Merito della prestazione perfetta dell’intero pacchetto arretrato che, con il rientro di Romeo, la solidità di Di Nunzio e la caparbietà di Sabato, finisce col concedere solamente le briciole ai giovani attaccanti milanesi. Qualcosa in più, invece, concedono i colleghi in maglia biancoazzurra, soprattutto nella seconda metà della ripresa, ma il Sorrento spreca tanto, mancando in più di un’occasione il colpo del k.o. Poco male, però. Perché in mediana la cerniera composta da Armellino e Camillucci, sostituito da Niang per una botta, è impermeabile agli affondi degli ospiti, e perché il gol del raddoppio arriva in pieno recupero su un erroraccio del portiere Pansera che, pressato da Scappini, gli rinvia addosso consentendo alla punta rossonera il più facile dei tap-in.

2-0 giusto, provvidenziale. Per dare il bentornato ai tre punti. E soprattutto al rinato Sorrento.

SORRENTO – TRITIUM 2-0
Marcatori: 35’ p.t. Ginestra, 48’ s.t. Scappini
SORRENTO (4-2-3-1): Rossi; Vanin, Romeo, Di Nunzio, Sabato (dal 34’ s.t. Terra); Camillucci (dal 22’ s.t. Niang), Armellino; Corsetti, Carlini, Basso; Ginestra (dal 41’ s.t. Scappini). A disp: Chiodini, Nocentini, Greco, Galabinov. All: Sarri.
TRITIUM (4-4-2): Pansera; Martinelli (dal 27’ s.t. Fondrini) Teso, Suagher, Riva; Bortolotto E. Corti, Daldosso, Casiraghi (dal 20’ s.t. Monacizzo); Spampatti (dal 27’ s.t. Sinato), Bortolotto R. A disp: Nodari, Di Ceglie, Chimenti, Floriano. All: Boldini.
Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo (Genovese/Messina)
Note: ammoniti: Suagher (T), Rossi (S) calci d’angolo: 7-3 recuperi: 0’ primo tempo, 5’ secondo tempo spettatori 800 circa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!