Libertas corsara al tie-break

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sirignano – Le ragazze del duo Morelli-Castellano vincono la partita contro l’Ars et Labor di Sirignano (Av) dopo un match durato più di due ore e terminato all’ultimo punto del quinto set.
La Libertas è scesa in campo schierando Esposito Ilaria, Fiorile (libero), Ciampa (centrale), Savarese , Esposito Maria Laura e Iaccarino. Gli ospiti partono forte nel primo set con Ilaria Esposito in battuta, i locali riescono a resistere all’organizzazione degli avversari per le vie centrali grazie a Campitiello e Strano. Sorrento sottorete trova le occasioni migliori. Il primo set termina 19-25 con il primo ace della partita segnato dall’ottima Fiorile.
Nel secondo set, quando sembrava che le sorti dell’incontro fossero tutte a favore della Libertas (10-15 il parziale) cominciano a giocare compatte e decise le ragazze dell’Ars et labor, sbagliano pochissimo con palle tese e buoni palleggi. Sorrento commette 5 errori in battuta e 5 pallonetti sbagliati che alla fine pesano sul set. Arbucci e Strano Marisa portano l’Ars sul 18-18. Negli ultimi 5 minuti si va punto a punto, la spunta l’Ars 27-25.
Nel terzo set Sorrento non riesce a riprendersi e l’Ars andata in vantaggio anche di tredici punti chiude il set 25-14 per le locali si segnala Lea Capriglione.
Nel quarto set l’Ars si siede e Sorrento ritrova la concentrazione della prima frazione di gioco chiudendo il parziale sul 19-25. Bene sottorete le ospiti e in recezione.
Nell’ultimo set di una partita interminabile ma bella con continui cambi di fronte e mai data per finita dalle due squadre viene fuori l’esperienza della Libertas che, complice gli errori delle avversarie, chiude il set sul 12-15.  Bene Iaccarino in battuta e Fiorile da libero. Il capitano Castellano alla fine dell’incontro: «Abbiamo disputato una buona partita, dobbiamo renderci conto delle nostre potenzialità e non avere timore dell’avversario, dobbiamo diventare sempre più gruppo. Complimenti anche all’Ars et Labor per la grinta e l’organizzazione dimostrata».

Ars Sirignano – Libertas 2-3
(19-25; 27-25; 25-14; 19-25; 12-15)

Stella Colucci

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!