Volley U18M: Pokerissimo Apd

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Caivano – La partita era temuta, ma alla fine i bianco blu della Apd Carotenuto sono usciti indenni superando anche questo ostacolo. Il quinto 3-0 della stagione per la truppa del duo Cafiero – Gargiulo che continua la propria corsa in vetta al raggruppamento di appartenenza.
«Complice anche una settimana di tuffi abbiamo affrontato il match con la giusta attenzione e intensità – commenta Gargiulo -. In un ambiente caldo abbiamo avuto una buona presenza in campo e dimostrato la nostra forza».
La squadra era reduce dalla vittoria interna contro Casalnuovo in cui la sufficienza messa in campo dai bianco blu aveva fatto arrabbiare non poco i mister costieri, ma il match è filato via liscio senza intoppi anche grazie a un diverso approccio della Apd.
«Primo e terzo set tirati, ma nei momenti clou siamo stati più precisi – conclude Gargiulo -. Nell’ultimo parziale abbiamo rimontato bene, annullato una palla set e vinto ai vantaggi con merito. Soddisfattissimo del secondo set dove abbiamo condotto dall’inizio alla fine».

Volley Under 18 maschile
Caivano – Apd Carotenuto 0-3
(17-25; 14-25; 25-27)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!