Porzio si riscopre bomber: “Dobbiamo abituarci ai tre punti”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Porzio, doppietta da tre punti con l’Eclanese

Massalubrense – La stagione del Massalubrense potrebbe essere cambiata definitivamente, dopo la bella vittoria esterna con l’Eclanese, superata per 2-3 con la doppietta di Ciro Porzio, trequartista della squadra allenata dal mister Palmieri. «Abbiamo vinto con una squadra alla nostra portata – commenta la punta massese –  siamo tornati negli spogliatoi dopo il primo tempo sotto di un gol ma poi abbiamo cominciato ad attaccare e l’abbiamo spuntata. Dobbiamo continuare a fare punti perhè la classifica è corta». Con grande modestia Porzio attribuisce il merito della vittoria a tutta la squadra e non alla sua, importantissima, doppietta. «La partita è cambiata grazie a tutti e non grazie  a me singolarmente. Ora dobbiamo continuare in questo modo – dice -, questi tre punti ci hanno dato morale e aspettiamo i nuovi arrivi di questa finestra di mercato che potrebbero darci una mano».
A Massa, a proporsito di mercato, è arrivato Aldo Marino, attaccante che potrebbe fare al caso di Palmieri: «Si tratta di un giocatore conosciuto perchè ha già giocato qui lo scorso anno, può e deve darci una mano e speriamo che riesca a dare il suo contributo per la salvezza». Una salvezza che sembra più vicina dopo la vittoria col Mirabella Eclano e che ha cancellato un periodo no della squadra di Massalubrense, caratterizzata da tanti pareggi e poche triple. «Penso che sia mancata la fortuna e la cattiveria sottoporta- commenta Porzio – Non avevamo un attaccante puro che ci aiutasse a buttarla dentro facilmente. I mezzi per salvarci ci sono, ora c’è anche Marino, dobbiamo portare a casa tre punti ad ogni gara». Sul primo periodo del mister Palmieri, infine, il pensiero di Porzio è lo stesso di tanti suoi compagni: «Avevamo perso qualcosa moralmente – ammette il fantasista – l’arrivo di Palmieri ci ha ridato serenità e convinzione che rappresentano una spinta in più». Convinzione e serenità da investire integralmente nella possibilità di un ciclo positivo che capovolga la classifica del Massa, atteso ora dalla gara con la Sporting Salerno.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!