Il progetto Polisportiva continua

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Manca poco al giro di boa e in casa Polisportiva Sorrento i risultati parlano di una crescita costante da parte della under 19 femminile, mentre la prima squadra mostra le crepe che può avere un progetto al primo anno. Con il coach Paolo Falbo abbiamo fatto il punto dei campionati in corso.

Under 19 femminile – Nell’ultimo impegno contro il Gs Ariano Irpino la compagine bianco rossa è stata autrice di una buona prova uscendo dal palazzetto irpino con una larga vittoria.
«Non era un grande test il match contro Ariano, ma sono contento di come abbiamo giocato di squadra – commenta coach Falbo -. Abbiamo ruotato tutto il roster e le ragazze stanno dimostrando di crescere».
Un campionato partito con tante incognite e che in corso d’opera sta dando tante soddisfazioni alla compagine costiera a cui le prossime tre partite potranno far crescere autostima e punti in graduatoria.

“Stiamo crescendo” commenta Paolo Falbo

«Le prossime due partite sono alla nostra portata considerando come stiamo giocando – spiega il trainer costiero -. Con le giovani stiamo andando oltre più rosea aspettative».

Prima squadra – Le bianco rosse sono uscite sconfitte dall’ultimo match contro l’Ottaviano, ma alla lunga l’obiettivo salvezza è ampiamente raggiungibile.
«La salvezza non è un problema – commenta Falbo -. Ci sono le potenzialità per fare meglio come abbiamo dimostrato contro Ottaviano. La partita l’abbiamo condotta bene salvo poi farci sorpassare nel finale. Nelle prossime due gare dobbiamo fare bottino pieno e poi vedremo a che punto saremo».
Il progetto Polisportiva è iniziato quest’anno con l’arrivo alla presidenza di Giovanna Russo che ha fatto delle scelte per far tornare le peninsulari in serie A.
«Siamo in una fase di crescita, ma c’è il rammarico forse di avere perso qualche punto nel corso del campionato – conclude l’allenatore -.Il primo anno serve per maturare esperienza e mettere le basi per il futuro».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!