Pirotecnico Massa, stesa l’Eclanese

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Pollio

Mirabella Eclano – Finalmente Massa. La squadra costiera si sblocca in trasferta contro una diretta concorrente per la salvezza, ottiene tre punti per di più in rimonta e attende fiduciosa il mercato dove si potrà apporre qualche correttivo al roster.
Non era partita di certo al meglio la gara dei nero azzurri che prima di metà frazione vanno sotto. L’Eclanese segna con Gargiulo, colpisce un palo con lo stesso numero nove e poi subisce il pari di Cappiello su rigore.
Palmieri subito dopo lo svantaggio cambia volto alla squadra inserisce la terza punta e lancia un chiaro messaggio alla sua truppa: si deve vincere.
Gli ospiti ingenuamente subiscono la rete di Scaringi che riporta avanti i padroni di casa e all’intervallo il treno del match non è di certo sul binario giusto.
Il secondo rigore dell’incontro permette alla squadra del presidente De Gregorio di pareggiare con il trequartista Porzio.

Due reti e una grande prestazione per Ciro Porzio

L’Eclanese preme per vincere, il Massa stringe i denti e si ripropone. A metà frazione gli ospiti capitalizzano una delle ripartenze con Porzio alla quarta rete in campionato. Il numero sette riceve palla da Esposito supera in velocità un difensore e trafigge Mazza.
«Era importante vincere questa partita contro una diretta concorrente per la salvezza – dichiara Porzio -. Di certo ci dà morale il successo e ci consentirà di lavorare al meglio in vista degli innesti che arriveranno dal mercato che si apre giovedì».

Eclanese – Massa Lubrense 2-3

Eclanese: Mazza 6, Scala 5.5, Scaringi 6.5, Langellotti R. 6 (15’st Memmolo 6), Villacaro 6, Mustone 6, Cappuccio 5.5 (1’st Speranza 5.5), Santini 6, Gargiulo 6 (35’st Penta sv), Ruggiero 6, Langellotti A. 6.
All.Astarita 6.
Massa Lubrense:  Fiorentino 6, Zapparella sv (20’pt Esposito 6.5), Siniscalchi 6.5, Cappiello 7,  Autiero 6.5, Prestigiovanni 6.5, Porzio 7.5, Vinaccia 6.5, Schettino 6.5, Iovino 6.5, De Stefano 6.5.
All. Palmieri 6.5.
Arbitro:  Fine di Battipaglia 6.
Reti:  18’pt Gargiulo, 22’pt rig. Cappiello, 25’pt Scaringi, 15’st rig. Porzio, 25’st Porzio.
Note: ammoniti Villacaro, Della Rocca (dalla panchina), Scaringi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!