L’aria di casa fa bene a Vinaccia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vittoria in chiusura di stagione per Luigi Vinaccia

Sorrento – Ritorna al successo nella gara di casa Luigi Vinaccia che questa volta non si lascia pregare e piazza la stoccata vincente nella settima edizione della Sorrento-Sant’Agata. Il driver dell’Autosport Sorrento è autore di una seconda manche da manuale che gli consente di invertire l’ordine di classifica con il conterraneo Mario Gargiulo e issarsi al primo posto della graduatoria.
Sul nastro d’asfalto che collega il Capo di Sorrento con la frazione di Massa Lubrense con circa 90 equipaggi al via protagonisti di giornata nella top ten tanti driver costieri.
Detto di Vinaccia e Gargiulo terzo gradino del podio che parla ancora peninsulare con il giovane Sebastiano Castellano che riesce a scalzare il vesuviano Eldino alla seconda gara su Radical.
Salvatore Castellano su Chiavenuto si piazza quinto, mentre il neo campione italiano, il molisano Emanuele Fabio chiude sesto. Lo sceriffo Cataldo Esposito chiude settimo e Trenga ottavo, in nona posizione Manganiello, mentre decimo chiude Venanzio.

Secondo posto per Mario Gargiulo

Vinaccia, Gargiulo  e Sebastiano Castellano monopolizzano il gruppo Sps, mentre Manganiello ha la meglio su De gregorio e Panico.
Nel combattutissimo gruppo S vittoria per un battito di ciglia di Iaccarino su Pollio, entrambi su Renault 5 Gt Turbo, mentre chiude il podio Esposito.
Il gruppo N è ad appannaggio di Ruocco su Romano e De Gregorio. Nella categoria M in solitaria si impone De Gregorio A sulla fida Fiat 500.
Tutto in poco più di un secondo di distacco il podio nel gruppo GTI con Marzuillo

Terzo Sebastiano Castellano

che su Renault Clio Rs regola Fabio Durante su Peugeot 106 e Paolillo su 106 Rallye. In FON vince Cutolo su Bisogno e D’Amaro. Buonocore, Palladino e Iaccarino nell’ordine a podio nel gruppo Foa, mentre in gruppo A Terminiello regola nell’ordine Cinque e Cappiello.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!