Incubo trasferta: la Polisportiva perde ad Ottaviano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Ottaviano – A giudicare dai risultati di queste prime otto gare di campionato, la Polisportiva non dovrebbe mai lasciare le mura dell’Atigliana. 3 vittorie in casa e 4 sconfitte in trasferta bilanciano perfettamente le prestazioni della società di Giovanna Russo, ma il ruolino interno fa segnare il 100% di vittorie, alcune larghe e spettacolari, mentre quello esterno uno 0% preoccupante. Eppure, gettando un’occhiata ai risultati finali delle gare, la Polisportiva ha pian piano assottigliato il distacco di punti dalle squadre ospitanti, arrivando a cedere per sole cinque lunghezze alla Villa Icaro Ottaviano durante l’ultima uscita stagionale. 63-58 il risultato finale che non porta punti in cascina ma che fa sperare che la prima gioia lontano dalla palestra casalinga sia davvero vicina. Coach Falbo commenta con rammarico la gara delle sue ragazze, che pure avevano iniziato bene nel primo quarto: «La partita era cominciata molto positivamente – racconta l’allenatore -, siamo andati subito avanti di 8 punti ma poi, come ci è sempre capitato in trasferta finora, ci siamo spente commettendo errori semplici e il risultato finale ci ha condannato». La Polisportiva staziona con 6 punti a metà classifica, proprio insieme alla Villa Icaro che è riuscita a fare gli onori di casa e portare a casa i due punti contro le costiere.
«Evidentemente non siamo al meglio – continua coach Falbo -, credevo a questo punto che saremmo state in una situazione di classifica migliore ma a quanto pare, se non riuscissimo a capire come giocare fuori casa, dovremo ridimensionare le nostre aspettative sul campionato per cercare di ottenere una posizione almeno dignitosa».
Prossima avversaria la Family Basket, che domenica alle 18.00 verrà a far visita alla Polisportiva nel fortino dell’Atigliana, dove le ragazze devono allungare la serie positiva e gettare le basi per un’exploit esterno che darebbe la svolta definitiva al campionato di Serie B. «Giochiamo contro una squadra – conclude Paolo Falbo – che secondo la classifica è ad un livello inferiore al nostro. Molto però dipende da noi, se le cose continuano a funzionare in casa e il gioco è positivo non avremo problemi».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!