Il derby è della Apd, Volley Ball Stabia cede al tie break

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Castellammare di Stabia – E’ un derby targato Apd Carotenuto quello che permette alla formazione santanellese di imporsi in trasferta contro i cugini della Volley Ball Stabia.
Un match strano con due compagini che si alternano nel commettere errori nei fondamentali e regalarsi vicendevolmente i parziali. In volata con maggiore precisione è la squadra bianco blu di Pontecorvo e Cafiero a imporsi e intascare due punti  che muovono la classifica e accrescono i rimpianti.
«Una partita strana che abbiamo vinto per un miglior ultimo set , ma che di certo non ci rende soddisfatti – tuona mister Cafiero -. C’è tanto rammarico per i punti persi contro il Cus Napoli perché alla lunga il campionato si sta dimostrando livellato e anche noi possiamo ambire a qualcosa in più della salvezza che comunque va conquistata quanto prima».
Il primo set vede gli ospiti partire decisi e attenti con intensità e mettere sotto pressione i giallo blu padroni di casa. Il parziale si tinge di bianco blu, ma nel secondo set la squadra santanellese scompare dal campo con una miriade di errori in tutti i fondamentali che permettono alla Volley Ball Stabia di imporsi nettamente.
Le cose si ribaltano nel parziale successivo dove cresce l’apporto di Amitrano così come le percentuali nei fondamentali e la Apd si porta sul 2-1 nel computo totale dei set.
Riscossa stabiese nel quarto parziale e nuovo set che si chiude 25-14 in favore dei padroni di casa che incredibilmente sentono il peso del tie-break e cedono 11-15 facendo esultare i costieri.
«Si poteva fare meglio, ma siamo stati troppo altalenanti – conclude Cafiero -. Domenica si gioca contro la terza forza del campionato Marcianise e confidiamo di poter fare una buona gara».

Campionato Volley serie C
Volley Ball Stabia – Apd CArotenuto
(21-25; 25-14; 14-25; 25-14; 11-15)
Apd Carotenuto: De Sousa, Sollo, Leone, Miccio, Cangiano, Carotenuto, Amitrano, Amura, Lauro, Gargiulo (L).
Allenatore: Pontecorvo – Cafiero

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!