Berretti: espugnato il Bruni. Avellino ko per 1-2

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Avellino – La Berretti rossonera di Bevilacqua, tornato in panchina dopo un’assenza dovuta a problemi personali, mette in campo il cuore e supera un avversario difficile come l’Avellino fuori casa, dopo la batosta del Cerulli contro il fortissimo Frosinone di una settimana fa.
Il Sorrento sblocca la gara al 20′ dopo minuti di studio tra le due formazioni in campo. Piacentile devia in rete una parata del portiere avellinese su Mascolo, autore di una azione davvero spettacolare durante la quale ha lasciato sul posto due difensori per poi concludere a rete. 1-0 che dura venti minuti, dopo i quali l’Avellino sfrutta l’unica occasione da rete del primo tempo: errore della retroguardia costiera e rete di Pellegrino che porta i lupi al pareggio.
Il Sorrento potrebbe tornare in avanti dopo qualche minuto dall’1-1 ma Pietrovito viene fermato sulla linea da un difensore quando già pregustava la gioia della rete.
Nel secondo tempo al 17′ Ultrale, difensore di casa, colpisce con una gomitata Breglia, che si fa male al volto, e viene espulso, seguito al 37′ da Vigorito che lascia anzitempo il campo per doppia ammonizione. La rete della vittoria sorrentina arriva con Mascolo a tre minuti dalla fine dopo un gol annullato per sospetta posizione di fuorigioco. Stavolta è Piacentile a servire il compagno di reparto che trova il punto che regala al Sorrento un trionfo importantissimo.

Campionato Nazionale Dante Berretti
Avellino – Sorrento 1-2
Reti: 20′ pt Piacentile (S); 40′ pt Pellegrino (A); 28′ st Mascolo (S)
Avellino – Di Costanzo, Falanga, Volpecina, Caiazzo (3′ st Amedoro), Cassandro, Piccirillo, Guidelli, Spasiano, Pellegrino, Guerriero (40′ st Moccia), Micalizi(15′ st Ulturale). A disp.: Cimmino, Pugliese, Gagliardi, Di Palma. All.: Sossio Finestra
Sorrento – Lombardo, Somma, Breglia, Vigorito, Terminiello, Iaccarino (25′ st Raffone), Natale (35′ st Siano), Costabile, Mascolo, Piacentile (40′ st Romano), Pietrovito. A disp.: Iaccarino M., Raiola, Siniscalchi, Di Franco. All.: Giuseppe Bevilacqua
Espulsi: 17′ s.t. Ulturale (A); 37′ s.t. Vigorito per doppia ammonizione(S)
Ammoniti: Di Costanzo (A); Lombardo, Iaccarino, Natale e Costabile (S)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!