Sorrento, a Foggia si ricompone la coppia bunker Romeo-Di Nunzio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Samuele Romeo

La sua assenza forzata è coincisa con la crisi di risultati cui il Sorrento ha dovuto far fronte nelle ultime partite. Un fastidio all’inguine prima ed una distorsione alla caviglia destra poi, l’hanno costretto ai box nel momento migliore suo e della squadra. Ma a Foggia, Samuele Romeo ci sarà. E tornerà a far coppia con Francesco Di Nunzio nel cuore della difesa rossonera.

TIRATO A LUCIDO. Il ‘pitbull’ Romeo è rientrato solo ieri in gruppo, ma nella consueta partitella di fine allenamento ha già dimostrato di aver ritrovato forma e smalto.

Francesco Di Nunzio

COPPIA-BUNKER E, non a caso, Sarri l’ha schierato di fianco a Di Nunzio ricomponendo così la coppia di centrali che ha fatto la fortuna del Sorrento fino a un mese fa: con Romeo e Di Nunzio stopper, infatti, i costieri non hanno mai perso. E, soprattutto, con loro a dirigere la difesa il Sorrento ha incassato un solo gol in quattro partite, per di più ininfluente ai fini del risultato perché giunto nei minuti finali di Sorrento – Reggiana 2-1. Negli altri tre incontri (il big-match con il Taranto, lo storico successo ad Avellino e la vittoria casalinga col Foligno), invece, la porta costiera è rimasta sempre inviolata. Unico neo, il derby perso con il Benevento: in quel caso, però, Romeo fu schierato da terzino destro e non nella posizione naturale di centrale.

QUALITA’ Bravo nel gioco aereo e nella scelta di tempo Di Nunzio; elegante, sicuro e rapido Romeo, che dalla sua ha anche un’ottima visione di gioco ed una padronanza di palleggio poco comune nei difensore. Queste le qualità dei due giovani difensori che hanno indotto Sarri a fare scelte pesanti, escludendo due santoni come Terra e Nocentini. Scelte importanti, che il tecnico toscano è pronto a prendere nuovamente già domenica.
DAL CAMPO Intanto, nel consueto allenamento pomeridiano di ieri c’è da registrare il forfait dell’attaccante Galabinov, alle prese con problemi muscolari. Le sue condizioni non destano preoccupazioni in vista della sfida al Foggia.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!