Schettino sul Sant’Agnello: “La vittoria è d’obbligo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Invocato dal capitano Rosario Dentale nella intervista prederby, Pasquale Schettino è tornato in pianta stabile a vestire la maglia della Fc Sant’Agnello per provare ad aiutare i suoi a superare un momento che non sembra difficile ma quasi impossibile da gettarsi alle spalle. Tante volte nel calcio abbiamo però assistito a veri e propri miracoli che hanno squassato le classifiche rendendo alcune cenerentole protagoniste di scalate alla Reinhold Messner. «Abbiamo necessità di vincere – dice il centrocampista – questa settimana non ho preso parte agli allenamenti e non posso dire quale sia l’umore della squadra. Sicuramente la vittoria è un obbligo, abbiamo bisogno di punti».
Impossibile ormai risalire alle cause di un incipit di campionato così terribile. La salvezza è distante 6 punti, i gol fatti ora sono due, il secondo nell’importante pareggio contro il Neapolis, mentre la squadra del presidente Negri e del mister Guarracino ha sempre una delle migliori difese della Promozione. Un punto importante dal quale ripartire: «Sfortuna, solo sfortuna in zona gol – questa la spiegazione di Schettino -, poi ogni sbaglio abbiamo subito una rete; poi siamo stati sempre all’altezza e non abbiamo mai demeritato, altrimenti non avremmo la seconda difesa in campionato».
Il centrocampista è uno dei più esperti della squa squadra; forse proprio la giovane età e l’inesperienza ha portato a qualche disattenzione di troppo e a qualche punto in meno. «Siamo una squadra giovane e con poca esperienza – dice – , forse è per questo che abbiamo lasciato per strada qualche punto se non qualche vittoria in più». Esperienza che potrebbe arrivare dall’ingresso in campo di Guarracino, paventato proprio dal centrocampista dopo il recupero con la Casollese, che insieme a Schettino e magari ad Aiello potrebbe riportare la speranza in casa Sant’Agnello. «Antonio se ha voglia, a cavallo delle feste netalizie può ritrovare la condizione – si augura – e può darci una mano perchè in questo momento ci manca un po’ di esperienza in campo. Credo però che possiamo ancora risalire». Prossimo avversario la Pro Pagani, una formazione di metà classifica che potrebbe significare la svolta definitiva di un campionato nato male ma che potrebbe, in caso di salvezza, finire in trionfo.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!