Il Vico alla prova del tre: la carica di Pisacane

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Pollio

Vico Equense – Domenica il Vico potrebbe trovare la terza vittoria consecutiva in campionato dopo le belle prestazioni con Cicciano e Rita Ercolano, che hanno cancellato le due sconfitte nelle gare precedenti. L’uno a zero con il Cicciano è stato deciso da Angelo Pisacane, la punta che è tornata a disposizione del mister De Simone dopo qualche gara di riposo per infortunio. Riposo forzato, quasi una gabbia.
«Soffrivo molto fuori dal campo e volevo sempre entrare – racconta l’attaccante – spesso il mister mi chiedeva se me la sentissi di giocare ma era meglio non rischiare, avevo dolore e ho preferito aspettare».
Superati anche i problemi sottolineati dal mister dopo la gara con l’Anacapri: mancanza di comunicazione e di un regista vero in mezzo al campo, capace di disporre i suoi ed orchestrare il gioco. Del Sorbo era un fantasma: la sua mancanza si è sentita in modo particolare in qualche partita. Oggi il Vico sembra ordinato, entusiasta ed ha regalato con l’Ercolano un primo tempo da applausi.
«Penso che il mister avesse ragione, Del Sorbo è importante espero che torni presto – si augura Pisacane – ma ce la stiamo cavando alla grande, siamo tutti stati bravi a non far pesare a lungo la sua assenza».
Il Vico comunque può contare sui gol del suo numero 11 che è ritornato repentinamente al gol e non vuole fermarsi: l’importante è non perdere la concentrazione ed evitare di adagiarsi sugli allori delle due vittorie consecutive. La posizione di classifica è ghiotta e chiede altri risultati positivi.
«L’entusiasmo oggi è alle stelle, dobbiamo cercare di non cadere perchè è facile perdere la concentrazione dopo due partite come le ultime – avverte il bomber vicano -. In settimana si vede il grosso impegno dei ragazzi, è bello allenarsi così e ci teniamo a continuare la striscia positiva».
Sui prossimi avversari del Neapolis.
«Non conosciamo bene la squadra – conclude Pisacane – ma entreremo in campo con l’intenzione di giocarcela e fare il massimo risultato».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!