Autosport Sorrento premiato in Inghilterra dalla Radical

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L’Autosport Sorrento in trionfo a Warwick

Warwick (Ing) – L’Autosport Sorrento ha concluso con un trionfo la stagione agonistica che ha impegnato le Radical, le automobili costruite dalla omonima casa inglese e preparate dal team di casa al circuito internazionale di Sarno, sui circuiti d’Italia. La squadra costiera ha infatti ricevuto l’ambito premio di miglior team e miglior distributore europeo nel 2011, dalle mani di Phil Abbot, titolare della Radical Sportcars, nel magnifico teatro del museo nazionale dell’automobile di Warwick, in Inghilterra.
Un enorme soddisfazione considerato che il team Autosport è stato nominato distributore ufficiale della casa inglese soltanto un anno fa. La serata ha visto premiati anche Luigi Bruccoleri e Domenico Cubeda, piloti che hanno conquistato nelle rispettive categorie la prima edizione del trofeo “Radical Speed Trophy” . Non poteva mancare, in una serata dedicata esclusivamente ai motori e alla velocità targata Radical, una entusiasmante sfida sui kart che ha visto purtroppo soccombere l’Autosport Sorrento che ha perso entrambe le sfide in programma durante la serata, ma con il sorriso che deriva da un lavoro ben svolto che in soli dodici mesi ha portato enormi frutti alla factory costiera.
Nel weekend intanto sono state poche le gare svolte sul territorio nazionale; annullato lo Slalom di Giarre, previsto alle pendici dell’Etna, si sono corse le gare del Campionato Italiano Formula Challenge e la gara sperimentale denominata “Rombo Speed Cup” che ha visto impegnato il pilota nostrano Luigi Vinaccia, che ha chiuso quarto su SR4 Suzuki 1500.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!