Folgore prima, Black Lions in gabbia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Lello Acone

Massa Lubrense – Aveva l’opportunità di fuggire in testa solitaria la Folgore Massa e contro la Black Lions non la sciupa di certo. Infatti, i bianco verdi di mister Russo piazzano un netto 3-0 e schiantano i partenopei.
I ragazzi di Soccavo con un match in più disputato erano primi, ma alla Pulcarelli è lo show dei padroni di casa. La Folgore vince e convince. Entusiasma e strappa applausi.
Gli oltre duecento tifosi accorsi in palestra per circa un’ora si sono deliziati. Pronti via e la Folgore strappa applausi a non finire.
È una vera aggressione sportiva il primo set. In particolare a muro, Armidoro, Cuccaro e Cinque si ergono come dighe, in banda Coppola, Schiavone e per uno sprazzo Durante le mettono giù tutte. Il 25-13 finale parla da solo.
«Abbiamo giocato un primo set pressoché perfetto – commenta mister Russo -. A muro e in battuta abbiamo costretto gli avversari a fare molti errori e il finale parla chiaro non c’è stata storia. Tatticamente studiata benissimo».

“Partita preparata molto bene. Siamo stati perfetti” le parole di mister Russo (foto Lello Acone)

Dal secondo set, in poi, si vede, invece, uno spettacolo pallavolistico di ottimo livello. I partenopei mettono in mostra le doti tecniche che gli hanno fatto guadagnare la testa della classifica ma la Folgore è troppo in giornata di grazia. Esposito in regia è brillante e sa riconoscere bene la vena offensiva dei suoi ed in particolare di Schiavone ed Armidoro apparsi in forma smagliante. Il tifo sale, i Black scendono. La Folgore chiude 25-20.
E nel terzo set, i sussulti arrivano nel finale. Sul 22-21 per gli ospiti, mister Russo chiama time-out. È Gennaro Gargiulo a togliere le castagne dal fuoco ai suoi e ad impattare. Poi la Folgore fa tris e chiude i conti in poco più di un’ora di gioco. Il tuffo sotto la calda torcida bianco verde è l’epilogo di una domenica di sport da ricordare in casa Folgore con uno storico primato in classifica che lancia forte e chiaro un messaggio alle contendenti al titolo: la Folgore c’è e vuole dire la sua nella lotta promozione.
«Nel secondo e terzo parziale abbiamo commesso qualche errore in più, ma sono cose sulle quali stiamo lavorando – analizza l’allenatore costiero -. Ci vuole maggiore incisività sui contrattacchi anche perché la difesa c’è. Nel finale ci abbiamo messo anche quel pizzico di esperienza in più che non guasta mai costringendo loro all’errore».
Aver fatto un bel due su due contro le squadre accreditate a lottare per il campionato sino alla fine è un ottimo biglietto da visita per i bianco verdi che adesso potranno affrontare tutte compagini alla portata.
«Il campionato potrebbe essere in discesa e sta a noi metterlo su quei binari – commenta l’ex trainer della Msc Volley -. C’è da superare anche Aversa tra le mura amiche a gennaio per mettere ulteriore pressione agli avversari, ma sempre restando con i piedi per terra».
La Pulcarelli è sempre un fortino inespugnabile e ormai sta stretta alla truppa del presidente Vinaccia. Circa duecento le presenze per il match di cartello contro la Black Lions e molte altre che, considerate le dimensioni, sono state costrette a restare fuori.
«Sta nascendo un gruppo fantastico che ha una grinta ed un entusiasmo fuori dal comune – conclude Russo -. La squadra sicuramente avrebbe bisogno di un palcoscenico più importante. Il calore del nostro pubblico è un’arma in più a nostro vantaggio, peccato che in tanti non possano seguirci per mancanza di spazi».
Ma c’è poco da gongolare. Alle porte, infatti, un impegno infrasettimanale, venerdì sera, che si presenta tutt’altro che agevole. La squadra del ds Belfiore farà visita al Casalnuovo, giovane outsider di un girone in cui le matricole terribili non mancano. Vietato abbassare la guardia.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!