Calzona:”Un punto lottato e meritato”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Contento del punto conquistato a Terni mister Francesco Calzona

Terni – Una gara dura giocata da duri per il Sorrento di Sarri che ha assistito al match dalla tribuna del Liberati. I costieri escono indenni da Terni dopo una partita giocata in due modi differenti tra i 90 minuti di gioco. Tognozzi, colpito al braccio al termine del primo tempo, sarà sottoposto ad accertamenti in serata. Si chiude bene una settimana travagliata per i costieri come commenta Calzona.
«Un punto lottato e meritato per il Sorrento al cospetto della capolista. Bene nella prima frazione dove abbiamo creato le nostre occasioni, poi nella ripresa abbiamo tenuto botta al forcing della Ternana nel finale».
Il Liberati ha espresso tutto il suo disappunto in almeno tre circostanze sulle quali l’allenatore in seconda non si sbilancia.
«Non posso dire nulla sugli episodi perché ero lontano dall’azione – spiega Calzona -. Di certo alla lunga tutto si riequilibra. I campionati si vincono in primavera e al momento prendiamo di buono il punto ottenuto oggi».
Nativo di Terni, Cristiano Camillucci ancora una volta ha tenuto testa agli avversari con la sua solita grinta e applicazione.
«E’ sempre un emozione particolare giocare al Liberati per me nativo di Terni – dichiara il centrocampista -. Oggi abbiamo ottenuto un punto sofferto, ma combattuto contro la capolista in una partita aperta a ogni possibile combinazione, merito nostro essere riusciti a chiudere bene tutti i varchi agli avversari».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!