Sorrento, Vanin:”Baratterei un mio goal per la vittoria”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Le critiche non fanno piacere, ma sono parte del gioco", parola di capitano (foto Penna)

Sorrento – Se la Ternana parte in anticipo per il ritiro, i rossoneri scelgono il silenzio delle porte chiuse ai tifosi per concentrare tutte le energie nervose in vista del match di domenica prossima al Liberati di Terni.
Martedì i tifosi hanno provato a spingere ancora di più i propri beniamini esponendo uno striscione che incitava tutti a dare di più. Il capitano Vanin ha una propria idea al riguardo.
«Sicuramente non è bello da vedere, ma la cosa fa parte del gioco – commenta il difensore -. Dobbiamo prendere la cosa come uno stimolo in più  per tutta la squadra cercando di portare a casa un risultato positivo».
Giunto a Sorrento da cinque stagioni il cursore di fascia destra è stato protagonista in positivo contro il Lumezzane, ma di certo non tra i migliori contro il Viareggio ricevendo anche tante critiche.
«I giudizi negativi non fanno piacere, ma di certo a Viareggio non ho fatto la mia migliore partita – dichiara Vanin -. Domenica scorsa mi sono riscattato anche se non è servito a ottenere un risultato positivo, per cui la mia prestazione passa in secondo piano».
La scelta delle porte chiuse ha sorpreso un po’ tutti allo stadio Italia, ma si cerca la concentrazione massima per il big match di domenica prossima.

“Baratterei un mio goal per la vittoria”, la carica di Vanin (foto Pollio)

«E’ una partita importante, ma che dovremo affrontare come tutte le altre – analizza il capitano -.La stiamo preparando al meglio. Il lavoro già ci vede proiettati verso la nuova sfida, infatti, stiamo studiando tutte le mosse da contrapporre al nostro avversario. Sono primi non per caso perciò servirà la massima attenzione ai particolari».
A Terni il Sorrento sarà solo. Infatti, mister Sarri è squalificato e in panchina andrà Francesco Calzona, ma per Vanin potrebbe essere un motivo per dare di più.
«E’ vero il mister non sarà in panchina contro la prima della classe – conclude il numero due costiero -, ma dalla tribuna lui potrà seguirci meglio e dare le giuste indicazioni a Calzona».
In rossonero il capitano ha giocato 136 gare considerando i play-off dello scorso anno, ma ancora deve realizzare una rete. La confidenza con il goal non è mai stato il suo forte, ma lui baratterebbe la gioia personale a un risultato positivo contro la Ternana.
«E’ vero non mi è mai capitato di segnare con il Sorrento – conclude Vanin -. Anche un cross sbagliato andrebbe bene oppure in area trovare un colpo strano, ma mi basterebbe un risultato positivo a Terni al posto di una mia rete».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!