Iovino crede nel nuovo corso del Massa: “Siamo più uniti e motivati”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Iovino carica i suoi prima della Palmese

Massa Lubrense – Il Massa deve smuovere la classifica: 6 pareggi ed una sola vittoria hanno fruttato 9 punti che relegano la squadra al 12° posto, dietro alla Palmese, prossima avversaria che impegnerà la formazione del neo tecnico Palmieri, che ha sostituito Gaetano Miniero. Francesco Iovino è uno dei titolari più giovani della formazione in blu e ci racconta questo passaggio al ponte di comando che si spera possa presto fruttare punti importanti per la causa massese. Le sue parole dimostrano come ci fosse bisogno nell’ambiente di un cambiamento soprattutto a livello psicologico: «Dovevamo uscire da quel momento di crisi, c’è stato un cambiamento soprattutto mentale dopo una serie di prestazioni negative – racconta l’esterno – ora siamo un gruppo più unito, ci alleniamo con voglia, il mister ci sta spronando e speriamo di ricominciare a vincere».
Tutti i presupposti per un importante ritorno alla vittoria sembrano nell’aria; Iovino è convinto che i tre punti potessero arrivare già nell’ultima sfida contro il Calpazio, pareggiata in trasferta con il punteggio di 0-0. «Abbiamo giocato una grande partita su un campo un po’ difficile – spiega l’ala massese -; il primo tempo se non l’abbiamo dominato c’è mancato poco, credo che sia davvero vicino il ritorno alla vittoria per noi».
Sabato il Massa affronterà al Cerulli la Palmese allenata da Salvatore Soviero, ex portiere di Genoa e Reggina in serie A: ecco il commento dell’attaccante Iovino sulla prossima sfida. «Sabato ci aspetta una squadra ben organizzata, di esperienza, che conta su un allenatori e su dirigenti esperti; noi abbiamo qualche assenza per squalifiche ed infortuni, dobbiamo fare la nostra gara. E’ uno scontro diretto, ci servono i 3 punti».
Non è cambiato molto per Francesco in campo: la sua posizione non è cambiata dalla gestione Miniero a quella Palmieri: «Finora mister Palmieri ha utilizzato ancora il 4-4-2 per cui il mio ruolo di esterno non ha subito modifiche nè sono cambiati i movimenti che facciamo in campo. Quello che mi ha colpito del mister è la voglia di giocare, la mentalità che abbiamo ritrovato soprattutto negli allenamento, di affrontare con concentrazione il campionato». Sabato potranno già cogliersi i frutti di questa deviazione di rotta importante per i destini del Massa Lubrense.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!