Vico: Allievi ko con il Picentia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vico Equense – Sconfitta per gli allievi del Vico guidati da mister Fusaro contro lo Sporting Picentia a Pontecagnano. Un 2-1 che non rispecchia le reali forze in campo, col Vico bravo a fare la partita seppur su un campo molto stretto e difficile, considerato il fondo in terra battuta che ha un po’ messo in difficoltà la tecnica degli ospiti, ma distratto nella retroguardia che con due errori ha permesso agli avanti avversari di andare in rete nelle uniche occasioni da rete capitate sui loro piedi.
Fusaro non fa drammi considerata la storia della gara: dopo un minuto subito Picentia in gol grazie ad una rimessa laterale che l’arbitro, un po’ troppo casalingo, ha invertito a favore dei padroni di casa, che contavano su un terzino alla Delap, il difensore dello Stoke City capace di mandare in gol gli attaccanti dalla linea laterale. Proprio su uno dei palloni lanciati in mezzo all’area infatti arriva il gol del vantaggio con una conclusione da fuori su sponda dell’attaccante centrale. Poi solo Vico con occasioni importanti come la traversa di De Simone, un rigore negato che sembrava molto chiaro e un tiro a lato di La Mura. Prima del duplice fischio arriva il pareggio dei ragazzi di Fusaro con Sabbatino bravo a centrare la porta con un bel tiro da fuori. 1-1 e tutti a prendere il classico the caldo negli spogliatoi.
Il secondo tempo è cominciato come era finito il primo, col Vico avanti con La Mura che spreca una ghiotta occasione e subito dopo, però, un rilancio sbagliato del portiere vicano mette in condizione il Picentia di andare immeritatamente sul 2-1. Dopo qualche chance da calcio d’angolo, l’ultima occasione del Vico con Di Somma non raddrizza la sfortunata gara.
Il commento di Fusaro: «Loro hanno vinto grazie a due nostri errori – dice – si sono difesi bene e non siamo riusciti a pareggiare pur cambiando modulo di gioco in corsa». Arbitraggio particolarmente a favore dei padroni di casa, ma questo non rappresenta un cruccio per il tecnico, che ha notato un comportamento dei suoi che dovrà migliorare in futuro. «I ragazzi sono giovani e si sono lasciati innervosire dall’arbitro, pensando più a protestare che a giocare – spiega Fusaro -. Ci sta se si ha poca esperienza, anche l’arbitro è giovane e può sbagliare, il mister avversario ci ha detto di aver subito analogo trattamento nella partita precedente ad Avellino. Non si tratta di una scusa, abbiamo perso per demeriti nostri e dobbiamo pensare a migliorare». Sabato si affronta il Materdei, una corazzata che ha vinto le prime due gare per 6-1 e 7-1. «E’ molto difficile, loro sono uno squadrone, siamo incappati in questo inizio particolare ma ci impegneremo al massimo per onorare la maglia e se loro saranno più bravi di noi andrà bene ugualmente, l’importante è dare tutto».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!