Sorrento, Basso:”Ritroviamo l’entusiasmo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Sorrento piazza che vuole crescere e fa stare tranquilli", in sintesi il pensiero di Basso (foto Penna)

Sorrento – Di certo l’esordio aveva fatto avvicinare ancora di più i tifosi alle sorti di Simone Basso che nell’amichevole contro il Massa Lubrense si era procurato la lussazione del gomito.
Ora è tornato più forte e voglioso di prima, pronto a tornare dal primo minuto contro la Ternana qualora il tecnico Sarri lo chiamasse in causa.
Ieri pomeriggio i tifosi hanno esposto uno striscione per spingere la squadra a dare di più e Basso sintetizza lo stato d’animo della squadra.
«I tifosi hanno espresso il loro civile parere, anche noi vogliamo rifarci dopo la sconfitta contro il Lumezzane».
E’ tornato pienamente in forma e si sente pronto a tornare in campo dal pimo minuto l’esterno ex Spezia.
«Mi sento pronto – dichiara con voce ferma Basso -. Avevo bisogno di giocare 90 minuti come è successo a Pagani e mi sento a disposizione dell’allenatore per la prossima gara».
Il presidente Gambardella aveva chiesto ai suoi maggiore cattiveria per raggiungere l’obiettivo prefissato a inizio stagione: la promozione, stimolando i suoi a non sedersi sugli allori e considerata la tranquillità della piazza.

“A Terni con entusiasmo”, la ricetta dell’esterno ex Spezia (foto Gennaro Pollio)

«E’ una piazza importante che vuole crescere, ma che ci dà la serenità giusta – commenta l’esterno -. Il presidente ha un programma importante con investimenti importanti. L’obiettivo è raggiungere la B in due anni, ma secondo me già quest’anno si può fare bene».
Qualcuno ha definito la sconfitta contro il Lumezzane come un bagno di umiltà, ma il giocatore di Chiavari dice la sua.
«Non avevamo bisogno della sconfitta per fare un bagno di umiltà. C’è necessità del giusto equilibrio – spiega l’ex ciociaro -. Quindi non esaltarsi dopo una vittoria e non scoraggiarci dopo le sconfitte».
Il Sorrento ha il vizietto di rendersi la vita dura da solo regalando un tempo agli avversari, per l’esterno servirebbe la bacchetta magica per capire il perché.
«Non so spiegare il perché, se lo sapessi sarei un mago e di certo lo avrei anche spiegato ai miei compagni – analizza Basso -. Dobbiamo migliorare il rendimento sul nostro campo in modo da renderlo un fortino anche perché in tutte le gare alla fine stiamo sempre meglio noi. Dobbiamo migliorare sotto l’aspetto della continuità senza regalare un parziale a nessuno».
Alla viglia del match contro la Ternana di certo manca l’entusiasmo giusto. Il pareggio di Viareggio e la sconfitta hanno dato un bel colpo al morale della truppa di Sarri.
«Non bisogna pensare alla classifica e ai punti, ma trovare l’entusiasmo giusto – continua l’ex spezzino -. Se riusciamo a resettare il momento e giocare con tranquillità possiamo ottenere qualcosa di importante. A Terni la squadra ha portato entusiasmo in una piazza che si infiamma facilmente. Sono riusciti a ottenere tanti punti con merito. Noi dobbiamo ritrovare la serenità giusta. Purtroppo negli ultimi tempi abbiamo concesso troppo ai nostri avversari che ci hanno punito».
E’ tempo di bilanci e di previsioni, ma  l’esterno che contro il Sorrento ha sempre fatto il bello e il cattivo tempo non né  il mago né tabelle.
«Non penso a quanto possa essere la quota o a quanto dobbiamo giungere al termine del girone di andata – conclude Basso – anche perché tante cose potrebbero cambiare già al termine di mercato del gennaio prossimo».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!