Seconda Categoria, squadre costiere ancora a zero

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – E’ difficile la situazione delle due compagini peninsulari in Seconda Categoria. Evergreen Sant’Agnello e Piano Pizzeria Lucia si trovano bloccate entrambe a quota zero punti dopo tre match di campionato.

EverGreen – Sarà il solito campionato di battaglia quello della compagine di mister Imperato che al momento non riesce a schiodarsi da quota zero.
Nella partita di Rovigliano alle difficoltà oggettive contro i giovani avversari si è aggiunta anche quella fisica relativa purtroppo alle ridotte possibilità di allenamento su un campo regolamentare considerato il sovraffollamento delle strutture della Penisola Sorrentina.
La svolta si potrebbe avere al ritorno al Comunale di via dei Pini rinnovato. Le ultime informazioni in nostro possesso dicono che entro il 30 novembre l’impianto sarà pronto e tutti lo sperano.

Piano Pizzeria Lucia – Ancora una sconfitta, ma il 2-0 maturato a Santa Maria la Carità ha dell’inverosimile. La gara combattuta per tutti i 90 minuti ha visto i padroni di casa svoltare a 10 dalla fine del primo tempo con un rigore che ha lasciato tutti sbigottiti.
La seconda rete giunta in pieno recupero ha reso solo più amaro il ritorno a casa in un match dove i canarini hanno sfiorato in almeno tre circostanze la marcatura del pareggio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!