Il Massa passa indenne a Capaccio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Capaccio Scalo – Continua il periodo positivo per il Massa Lubrense che, seppur non vincendo, riesce a impattare sul difficile campo del Calpazio. Il finale di 0-0 ha visto i nero azzurri lottare ancora una volta anche contro le difficoltà oggettive della categoria. Infatti, mister Palmieri non può avere a disposizione Bagnulo alle prese con l’infortunio al tendine, De Stefano out per un piccolo risentimento muscolare così come Valerio Gargiulo e Raffaele D’Esposito.
Di necessità virtù  deve fare il trainer napoletano che opta per Cappiello al centro della difesa e Cardinale in mediana. La partita si sviluppa principalmente a centrocampo dove i tre gladiatori del Massa sono bravi a difendere e supportare le folate offensive dei nero azzurri. Alla fine Paolo Fiorentino piazza un paio di interventi salva risultato e lo 0-0 di inizio match non si sblocca consentendo alla squadra ospite di portare a casa un punto importante.

Il Dg Gargiulo soddisfatto del pari contro la terza forza del campionato (foto Pollio)

«E’ stata una gara molto combattuta con tanta grinta e poco gioco – commenta il Dg Gargiulo -. Abbiamo limitato la terza forza del campionato giocando una gara gagliarda anche in formazione rimaneggiata».
Che la coperta fosse corta a Massa Lubrense lo si sapeva dall’inizio della stagione, ma nessuno poteva immaginare che si fermassero in una sola volta quattro over importantissimi per il roster di Palmieri.
«Gli under hanno fatto bene e alla fine siamo riusciti a pareggiare – conclude il dirigente costiero -, ma nessuno poteva mai immaginare di avere fuori quattro elementi contemporaneamente. Dal prossimo match potremo rivedere Bagnulo e forse De Stefano, ma perderemo Vinaccia per squalifica. Io resto fiducioso».

Campionato di Eccellenza girone B
Calpazio – Massa Lubrense 0-0
Massa Lubrense: Fiorentino,  Siniscalchi, Cappiello, Autiero, Zapparella, Vinaccia, Cardinale, Iovino, Esposito (44’st Staiano), Porzio, Schettino (30’st Prestigiovanni).
Allenatore: Palmieri

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!