Fatal Lumezzane per il Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Luigi Penna

Sorrento – Se il rammarico ci deve essere per il Sorrento, che cede 2-1 contro il Lumezzane, è quello di non aver fatto quanto nelle proprie possibilità dall’inizio alla fine. Non sempre può riuscire la rimonta e la corsa per la vetta, ora, è sempre più difficile.
Deve solo mordersi le mani la squadra di casa per non aver capitalizzato quanto creato, gli ospiti,  cinici e spietati, sfruttano due delle tre occasioni e violano l’Italia.
Sarri mette dentro il solo Bonomi di diverso rispetto all’undici iniziale  di Viareggio e mai cosa si è rivelata più funesta. In un minuto l’esterno prima commette fallo al limite dell’area, poi stende Faroni all’interno dei sedici metri e pone in salita la gara della compagine costiera.
Stranamente, il Sorrento parte meglio e Croce nel primo minuto potrebbe far esplodere di gioia i suoi tifosi, ma in area perde l’attimo giusto e l’occasione sfuma.

Il migliore dei suoi capitan Ronaldo Vanin (foto Luigi Penna)

Gli ospiti in mediana pressano tanto i due portatori di palla costieri che muovono troppo lentamente la sfera consentendo agli avversari di essere sempre corti e pronti a ripartite nonostante i corazzieri Gasparetto e Ferrari in avanti.
I padroni di casa sono belli e addormentati, troppo autolesionisti per essere veri. Prima Rossi e Armellino sbrogliano una matassa complicata, poi, siccome l’emozione non produce adrenalina, Di Nunzio decide di provvedere.
Il centrale perde palla e consente a Baraye di innescare Ferrari, l’attaccante salta Rossi, ma tutto solo calcia incredibilmente fuori.
Il Sorrento sembra quasi giocare all’Italia per la prima volta e condizionato da rimbalzi e vento è troppo impreciso, i valgobbini sfruttano quello che riescono a creare con le proprie mani, ma rischiano quando Ginestra in rovesciata sfiora il palo.
Al trentesimo Lumezzane in vantaggio fa tutto Bonomi. Il difensore prima stende Ferrari, che su punizione chiama Rossi alla deviazione in corner, poi in area pialla al terreno Faroni. La decisione di Pairetto sembra affrettata e dubbia, ma a caval donato non si guarda in bocca e Ferrari piazza il colpo dell’1-0.
Inizia a questo punto il duello rusticano tra Scappini e Brignoli con il portiere che mette in angolo una conclusione dell’attaccante rossonero, poi il Sorrento reclama un rigore.
Al rientro negli spogliatoi  Sarri dice qualcosa di troppo al direttore di gara che lo allontana e non gli permette di rientrare in campo nel secondo tempo
Ci provano nell’ordine: Croce, Scappini e Ginestra, ma la palla di entrare non vuol sapere, così il capitano Vanin dalla distanza decide di osare, ma non inquadra lo specchio.
La rincorsa al pari per il Sorrento è vanificata da Gasparetto. Il numero nove rossoblu mette prima fuori causa Rossi sull’assist di Faroni, poi approfitta del regalo della dea bendata e deposita il 2-0.
Finita? Niente affatto. I costieri si rialzano. Ginestra è implacabile dal dischetto e mette dentro il settimo sigillo di stagione. Pairetto vede fallo di di Sevieri su Scappini e decide per la massima punizione.
Brignoli dice no ancora una volta a Scappini, poi salva tutto su Galabinov. A fine gara a esultare sono i rossoblu.

Campionato di Lega Pro girone A 12a di andata
SORRENTO-LUMEZZANE 1-2
SORRENTO (4-2-3-1): G. Rossi; Vanin, Terra, Di Nunzio, Bonomi (25’ st Basso); Camillucci, Armellino; Bondi (6’ st Carlini), Ginestra, Croce (40’ st Galabinov); Scappini. A disp: Chiodini, Nocentini, Sabato, Tognozzi. All.: Sarri.
LUMEZZANE (4-3-1-2): Brignoli 7; Diana 6, Luciani 6, Giosa 6, Pini 6; Dadson 6,5 (37’ st Fondi sv), Sevieri 6,5, Finazzi s.v. (5’ pt Faroni 6,5); Baraye 6,5 (22’ st Antonelli 6); Gasparetto 6,5, Ferrari 6. A disp: F. Rossi, Bradaschia, Malagò, Maccabiti. All.: Nicola 7.
ARBITRO: Pairetto di Nichelino 5,5 (Grillo-Orsini).
RETI: 31’ pt Ferrari (L, rig.); 23’ st Gasparetto (L) 30’ st Ginestra (S, rig.).
NOTE: spettatori 1.000 circa (paganti 494, abbonati 286, incasso 9,982,25 euro). Ammoniti Dadson, Bonomi, Diana, Brignoli, Giosa, Ferrari. Allontanati il tecnico del Sorrento Sarri nell’intervallo e il suo vice Calzona al35’ st. Angoli: 7-2. Recuperi:1’ pt,4’ st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!