As Massa, Palimieri:”Finalmente posso scegliere”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

E' contento di poter scegliere il suo undici migliore, mister Palmieri

Massa Lubrense – E’ reduce da tre risultati utili consecutivi, ma alla fine la classifica si è mossa solo di tre punti per altrettanti pareggi. Il Massa Lubrense soffre della sindrome da X. Una vittoria, tanti pareggi e poche sconfitte, ma alla lunga ci sono tante difficoltà che una buona difesa non riesce a mitigare.
«Questa settimana ci siamo conosciuti meglio – spiega Palmieri -. I ragazzi stanno imparando a capire quello che voglio io ed io le loro caratteristiche. Forse per la prima volta potrei essere in difficoltà nel mettere la formazione in campo e avere i miei primi dubbi. Esposito sembra recuperato, Bagnulo si vedrà nella rifinitura, mentre Cardinale è si sta mettendo in forma».
Il lavoro principale il tecnico napoletano lo ha effettuato sulla testa dei ragazzi che devono rendersi conto di come su tutti i campi lo spirito, così come l’obiettivo  debba essere sempre lo stesso.
«Io porto avanti il mio credo – commenta il trainer – Stiamo lavorando sulla testa dei ragazzi e su alcuni movimenti da fare. Credo che abbiamo capito come la penso e cosa chiedo. Poi bisogna giocare a calcio e farlo in un certo modo per me porterà a fare risultato. La migliore medicina per tutti è tornare alla vittoria».

“Nessuno ti regala niente in Eccellenza” sembra dire il tecnico del Massa Lubrense

Una squadra, il Massa Lubrense dall’età media molto bassa, che punta sui giovani per ottenere una storica permanenza nella categoria. Palmieri non guarda tanto alla carta di identità dei suoi, ma li sprona a fare sempre meglio.
«I ragazzi si stanno impegnando al massimo per migliorarsi, ma devono capire che tra i campionati Nazionali che alcuni facevano a Sorrento e la Promozione che altri hanno fatto a Massa le cose sono differenti – continua il mister -. Ci vuole maggiore cattiveria e determinazione per raggiungere l’obiettivo perché in Eccellenza nessuno ti regala niente».
Il prossimo avversario è di quelli da temere: il Calpazio. La compagine di Capaccio Scalo ha messo in difficoltà diverse squadre quotate e il trainer costiero non si fida e tiene alta l’asticella della tensione.
«Sono una squadra forte che punta alle posizioni nobili della classifica – conclude Palmieri -. Hanno battuto l’Agropoli e pareggiato con il Montecorvino Rovella. Per noi sarà difficile come tutte le altre gare, ma siccome il pallone è fatto di episodi dobbiamo cercare quello a nostro favore».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!