Paganese di voglia, Sorrento al tappeto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Esordio per Giuseppe Breglia

Pagani – E’ la gara che forse nessuna delle due compagini vorrebbe giocare, ma che si deve disputare. Paganese e Sorrento al Torre non si dannano l’anima nel giocare la partita della vita. Vincono i padroni di casa che vanno avanti con merito al termine di novanta minuti attenti e ordinati. Nessuna sorpresa nell’undici iniziale degli ospiti con tutti i Berretti che si accomodano in panchina e spazio a chi ha giocato poco in questo avvio di campionato. Turn-over accennato per la Paganese che propone il solito 4-4-2.
Non spumeggiante la prima parte di gara con le due squadre che si limitano all’ordinaria amministrazione, più corsa ed errori da ambo le parti che idee chiare e distinte per mettere in difficoltà le difese.
Il Sorrento prova a pressare alto per recuperare palla e verticalizzare, ma le difficoltà per i padroni di casa sono più per le disattenzioni proprie che per meriti dei rossoneri. I centrali paganesi sono attenti e rapidi Galabinov ha pochi spazi e il tutto è un vorrei, ma non posso.
Appena si ricordano di fare le cose per bene i rossoneri sono pericolosi, Carlini è atterrato da Pepe in area, ma l’arbitro lascia correre, poi Galizia potrebbe rendere frizzante il primo tempo già al quarto d’ora, ma il destro non trova lo specchio da posizione ottimale.

Il migliore dei costieri Max Carlini

I padroni di casa si dimostrano vogliosi e determinati, provano la soluzione studiata su calcio piazzato, ma Scarpa nel momento del tiro incespica sulla sfera.
Carlini, con Basso, è il più vivace, ma si perde spesso negli ultimi sedici metri. Come un fulmine a ciel sereno la Paganese passa in chiusura di primo tempo, Bonomi controlla male al limite dell’area perde il corpo a corpo con Galizia che fredda Chiodini in diagonale.
Avvio di ripresa che il Sorrento prova a condurre cerca di essere più incisivo, ma pecca di precisione con Bonomi e Galabinov.
Concepito che si potrebbe rischiare di prendere la rete che porterebbe tutto ai supplementari la Paganese si sveglia dal proprio torpore e prova a chiuderla quanto prima.
Scarpa è indemoniato e Greco già ammonito ha le proprie difficoltà per tenerlo, così sulla destra gli azzurro stellati sfondano e colpiscono.
Il numero dieci va via al diretto marcatore e centra, Morello si libera di Di Nunzio, sfrutta la torre di Luca Orlando e realizza il 2-0. Colpo del ko a metà frazione e porte degli spogliatoi che si aprono per i costieri senza voglia né grinta.
Il Sorrento dimostra di avere la testa e forse anche le gambe da un’altra parte, si lascia andare nella serata di Coppa di Lega Pro non ha la verve dei giorni migliori e rimontare diventa peggio che portare il mondo sulle spalle come Atlante.

Coppa Italia Lega pro
Paganese – Sorrento  2-0
Paganese (4-4-2): Robertiello 6, Balzano 5.5, Sicignano 6, Pepe 6, Lo Iacono 6, Galizia 6.5 (38’st Orlando F sv), Aconglanis 6, Russo 6, Scarpa 6.5, Orlando L 6 (48’st Siciliano), Morello 6,5 (46’st Giglio). A disposizione: Bracciante, Errico, Rinaldi, Neglia.
Allenatore: Grassadonia
Sorrento (4-2-3-1): Chiodini 6, Greco 5.5, Terra 6 (5’st Di Nunzio 5.5), Nocentini 5.5, Bonomi 5 (30’st Breglia 6), Tognozzi 4.5, Niang 6, Corsetti 5.5, Carlini 6.5, Basso 6, Galabinov 5.5. A disposizione: Pratticò,  Vigorito, Bondi, Natale, Mascolo.
Allenatore: Sarri 5.5
Arbitro: sig. Petroni di Roma 6
Marcatori: 39’pt Galizia (P), 23’st Morello (P)
Note: Spettatori 500 circa. Ammoniti: Nocentini, Balzano, Greco, Russo, Tognozzi, Carlini, Scarpa. Angoli: 5-6. Recupero: 3’pt, 5’st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!