Massa Lubrense, Esposito: “Sono pronto a tutto per giocare”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Potrebbe rientrare dall'infortunio contro il Calpazio Vincenzo Esposito

Massa Lubrense – Un momento non certo felice per la formazione nero azzurra di mister Palmieri che tra difficoltà oggettive e infortuni non sta attraversando un periodo fortunato. Infatti quando tutti sembrano sulla via del recupero qualche altra pedina si blocca rimandando l’appuntamento con la possibilità di mettere in campo l’undici migliore.
Non è mancato al numero degli assenti Vincenzo Esposito che, considerata la giovane età, è ormai un veterano del Massa Lubrense e la dirigenza ha puntato forte su di lui  per il reparto offensivo.
«Sono fuori ormai da circa cinque partite – afferma il trequartista massese – e giocare mi manca. Ora sono alle prese con una distorsione alla caviglia e spero di poter essere a disposizione del tecnico per domenica prossima. Se volesse io sarei pronto a scendere in campo».
Dopo il pareggio della settimana scorsa un avversario: il Calpazio, da prendere con le molle considerata la buona classifica ottenuta e le prestazioni fornite sul rettangolo di gioco.

“Pronto a tutto pur di giocare”, in sintesi la voglia del trequartista Esposito

«Una gara durissima perché hanno messo in crisi il Montecorvino e sono l’unica squadra che è riuscita a battere l’Agropoli capolista – commenta Esposito -. Non l’avversario che ci serviva in questo momento dove siamo alla ricerca disperata di punti, ma un motivo in più per impegnarci al massimo».
La vittoria manca dall’esordio tra le mura amiche contro l’Ippogrifo in casa Massa Lubrense che continua a soffrire di pareggite. Un dato di fatto consiste nella capacità dei nero azzurri di creare sempre palle goal, ma di non capitalizzare al massimo tutto quello che si crea.
«Non è un momento felice – spiega il fantasista -. Purtroppo non vengono i risultati, principalmente le vittorie. Ci manca la cattiveria anche perché siamo una delle squadre più giovani del torneo, ma siamo anche stati sfortunati considerati gli infortuni».
Giovane età, ma tanto equilibrio nel parlare del cambio tecnico che il Massa ha effettuato in panchina. Nuovo modulo e opportunità di essere più offensivi.
«Palmieri ha portato una mentalità più offensiva – conclude Esposito -. Il 4-3-3 è il modulo che preferisco e spero che il mister possa utilizzarmi nel ruolo che crede più opportuno sono pronto a tutto pur di giocare».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!