Juniores Sant’Agnello: 1-1 sfortunato contro Città di Pompei

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – La Juniores allenata da Giuseppe Cappiello ha impattato per 1-1 contro la Città di Pompei nel pomeriggio di domenica, quando il cielo ha dichiarato una tregua duratura dopo gli scroscianti acquazzoni della mattinata.
Allo stadio Italia, che ha ospitato la squadra per la partita casalinga, è andata in scena una partita che i santanellesi hanno ben giocato e a larghi tratti dominato; solo episodi sfortunati hanno permesso agli avversari di pareggiare il match.
Il primo tempo ha fatto segnare una netta superiorità del Sant’Agnello che ha fallito purtroppo un calcio di rigore calciato da Inserra il quale ha colpito anche un palo.
La sfortuna del biondo centrocampista è stata però cancellata dalla rete del vantaggio siglata da Mattia Iaccarino.
Nella seconda frazione solita partita maschia e bel calcio espresso dalle due formazioni: il Sant’Agnello potrebbe portarsi sul 2-0 ma non riesce a sfruttare le occasioni capitate sui piedi delle punte. Iaccarino colpisce un incrocio dei pali.
Il Città di Pompei approfitta allora di un calo dei padroni di casa e sigla il pareggio con un tiro all’angolino imparabile per il portiere costiero. Forcing finale blu senza risultati e nervosimo tra gli ospiti che terminano in nove la gara per effetto di due espulsioni, la prima per fallo cattivo su Coppola e la seconda per proteste a trenta secondi dalla fine della gara.
Peppe Cappiello non nasconde un minimo di rammarico per il risultato ottenuto.
«La partita l’abbiamo giocata molto bene – spiega – abbiamo fatto dei passi in avanti e serviva una vittoria per il morale dei ragazzi. Nel secondo tempo siamo calati un po’ e dopo aver subito il gol abbiamo tentato di riportarci in avanti senza però riuscire a finalizzare». Cappiello aveva detto ai suoi in settimana di fare squadra ed impegnarsi al massimo per conseguire il risultato, sia durante gli allenamenti che in campo, cercando di dare di più anche per i compagni in difficoltà.
«Non posso lamentarmi per come abbiamo giocato oggi – ammette il trainer – non abbiamo fatto grossi errori e anche chi è subentrato ha fatto bene, questo è molto importante. Certo abbiamo commesso qualche errore, ma non posso non essere soddisfatto. C’è un po’ di rammarico per il pareggio».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!