Gimel sconfitta a San Giuseppe per 3-1

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sconfitta per la Gimel contro San Giuseppe. Ora Paestum

San Giuseppe Vesuviano – La Gimel Sant’Agata perde fuori casa contro la San Giuseppe Vesuviano, squadra già affrontata durante la seconda fase di coppa Campania. Rispetto alla partita di coppa le ragazze di coach Aversa riescono a portare a casa un set, chiudendo la partita con il punteggio di 3-1.
Il primo set ha visto protagoniste le padrone di casa che portano in cascina il primo punto con il parziale di 25-16. Seconda frazione amarissima per le ragazze biancoblu che cedono 25-4 contro le più esperte avversarie. Il terzo set vede un calo sangiuseppese con la Gimel che ne approfitta e vince il parziale per 23-25. Padrone di casa che rientrano in campo più decise e vincono gioco e partita con il punteggio di 23-16.
Il team manager Vincenzo Apuzzo commenta la gara sfortunata per le sue ragazze.
«Forse si poteva fare qualcosa in più sui punteggi – si rammarica il tm – loro poi hanno mollato nel terzo set e noi ne abbiamo approfittato vincendo con orgoglio».
Terribile il secondo set per la Gimel, sconfitta con 21 punti di distacco. «Si è trattato di un set di quelli che speri non arrivino mai, siamo andati in barca – ammette Apuzzo – non ci è riuscito niente ed è arrivato questo punteggio pesante, brutto perchè ti senti impotente di fronte all’avversario».
Prossima gara in casa: alla Pulcarelli arriva Paestum, una partita da vincere.
«E’ una di quelle tre o quattro partite in casa che dobbiamo assolutamente vincere per raggiungere l’obiettivo salvezza».
Non ci sarà il capitano Marta Guadagnuolo, per la quale dopo l’infortunio contro la Trincar Villaricca non ci sono notizie confortanti.
«Sembra che si tratti di una cosa seria che potrebbe compromettere il resto della stagione del capitano – dice il dirigente biancoblu -. Stiamo facendo tutti gli accertamenti e speriamo vivamente che si tratti di qualcosa di meno grave».
Si spera che le prime indicazioni risultino più gravi del previsto e che la Guadagnuolo possa ritornare presto in campo: l’onda biancoblù ha bisogno del proprio capitano per superare gli ostacoli di questa serie C.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!