De Simone furioso: “Devastante regalare questi gol”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

De Simone sulla sconfitta casalinga del Vico contro San Vitaliano

Vico Equense – Non è certo il volto della felicità l’allenatore del Vico Francesco De Simone. Anzi. La sua squadra ha purtroppo commesso alcuni errori importanti che hanno permesso agli avversari del San Vitaliano di presentarsi davanti a Belviso e freddarlo per due volte, quelle necessarie a fissare il risultato sull’1-2 finale. L’analisi del mister si concentra proprio sui due gol presi dalla sua squadra: «Abbiamo regalato due gol, è devastante perdere una partita in questo modo. Nessuna squadra ci mette mai sotto, siamo noi a concedergli occasioni per segnare». Rammarico per la seconda partita consecutiva caratterizzata da un penalty finito male. «Sinceramente non ho visto come ha tirato, siamo stati sfortunati, abbiamo giocato, preso un palo, sbagliato il rigore, poi abbiamo fatto due regali». Problemi anche per quanto riguarda la formazione iniziale, con Pisacane fermo ai box e una formazione obbligata. «Abbiamo avuto diversi infortuni – dice De Simone –  e la squadra schierata in campo era l’unica possibile, non potevamo fare altro, la situazione era abbastanza difficile». Da archiviare in fretta questa sconfitta casalinga. Il mister aveva in settimana detto di aspettare di capire l’identità della sua squadra: impossibile però, considerate le precedenti prestazioni, credere che sia questo il vero volto del Vico.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!