Sorrento, senti come ringhia il tuo pitbull: ‘Chi viene a casa nostra deve tremare’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Samuele Romeo

‘Chi viene sul nostro campo deve avere paura: a Sorrento deve comandare il Sorrento, i nostri avversari devono tremare’. Parole che suonano come una dichiarazione di guerra, ma in realtà non lo sono. Perché a pronunciarle è il roccioso difensore Samuele Romeo, non a caso soprannominato il ‘pitbull’ per il temperamento e l’agonismo che sfodera quando è sul rettangolo verde.

Per Romeo ogni partita è una battaglia e la cattiveria agonistica l’ingrediente principale per fare bene e togliersi tante soddisfazioni. Cattiveria che è mancata al Sorrento domenica in riva al lago di Como, dove Romeo è risultato uno dei migliori in campo: ‘La partita dovevamo amministrarla meglio, senza permettere al Como di replicare al nostro vantaggio’. Questo il pensiero del difensore palermitano, che proprio al ‘Sinigaglia’ ha vestito per la prima volta la maglia rossonera in campionato. Una maglia che difficilmente gli verrà scucita di dosso, nonostante tra i compagni di reparto ci siano senatori come Terra e Nocentini: ‘A me l’abbondanza non preoccupa – dichiara Romeo. – Lavorerò sempre con umiltà per guadagnarmi il posto in squadra, consapevole di quelle che sono le mie potenzialità’.

Sul Taranto, prossimo avversario dei costieri, e sugli obiettivi stagionali, invece, il ‘pitbull’ non si sbottona: ‘Il cavallo buono si vede a lunga corsa: il campionato è ancora lungo ed ogni partita va affrontata con la massima concentrazione. A cominciare dalla sfida col Taranto’.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!