Sorrento, che forza l’attacco

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Alla fine sono state le immagini a chiarire tutto. Il rigore che ha permesso al Como di passare in vantaggio non c’era. Lo sciocco fallo di Vanin su Bardelloni avviene nettamente fuori area per cui il rimpianto di Sarri a fine gara, «Il rigore per me non c’era» aveva tuonato il tecnico,  era giustificato.
Alla ripresa degli allenamenti tutti presenti in casa rossonera con Terra che ha smaltito l’affaticamento della scorsa settimana, cosa che lo ha costretto ad andare in tribuna a Como. Il difensore  lavorerà ancora di più per riuscire a convincere il tecnico costiero a metterlo tra gli undici titolari di domenica.
Messo da parte il pari, il Sorrento cura i dettagli in vista della gara contro la capolista Taranto. Sono previsti tanti tifosi ionici al seguito dei rossoblu di Dionigi che hanno fatto l’ein-plein in avvio di stagione piazzando un terrificante tre vittorie su tre match di campionato.
L’aria in Penisola si è rinfrescata con piogge che si sono abbattute su Sorrento da due giorni cosa che permetterà a Sarri di valutare al meglio le condizioni dei suoi uomini.
In trasferta i rossoneri vanno, riescono a giocare anche bene e hanno dimostrato che, sotto l’aspetto fisico, le cose sono in evidente miglioramento.
L’esterno offensivo Basso potrebbe essere recuperato e consentire al tecnico di Montecatini di avere una freccia in più nella sua faretra in vista del big match della quarta giornata di Lega Pro.
Nelle prime tre uscite il Sorrento ha realizzato già sette reti di cui cinque fuori casa, mentre resta da migliorare l’intesa nel reparto arretrato, che ha concesso agli avversari quattro goal in due partite.
«Ci vuole maggiore cattiveria», aveva evidenziato il presidente Gambardella la scorsa settimana, cosa che aveva trovato d’accordo anche Sarri.
Dopo Como crescono le certezze in attacco. Ginestra è capocannoniere del girone con quattro reti in appena tre presenze, a cui si aggiunge un rigore fallito contro il Pavia. Scappini ha festeggiato le 100 presenze tra i professionisti giocando un ottimo spezzone di gara contro la squadra lariana andando anche in goal. Ai due nuovi arrivi si affiancano il confermato Carlini, a cui manca solo il goal e Galabinov. Il bulgaro ha bagnato l’esordio con la rete del momentaneo vantaggio contro il Pavia e sta migliorando sempre di più la propria condizione fisica per riuscire a giocarsi la maglia da titolare con Scappini e Ginestra.

® riproduzione riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!