Le chiocce Dentale, Iozzino e Savarese per i giovani di Guarracino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il presidente Negri

Sant’Agnello – Far le cose per bene senza dilapidare un patrimonio e basare la squadra sui giovani, questo è il Fc Sant’Agnello del presidente Negri e di Antonio Guarracino.
Lo scorso anno all’esordio in Promozione la squadra bianco azzurra è riuscita a salvarsi con ampio e meritato anticipo mettendo in mostra il proprio settore giovanile con tanti ragazzi che hanno esordito in prima squadra.
Sono stati tanti i cambiamenti nel roster santanellese, che si è ringiovanito e modificato anche l’assetto tattico in campo con l’avvento in panchina di Antonio Guarracino in veste di allenatore giocatore.
Sarà un 4-3-3 molto duttile quello che l’ex numero otto santanellese farà adottare ai suoi con il massiccio utilizzo di giovani provenienti dal fiorente settore giovanile.
In porta considerata la partenza di Abbruzzese si è andati decisi su D’Auria, estremo difensore classe ’90 a cui verrà affiancato il giovane Gianmarco Palomba.

L’allenatore-giocatore Antonio Guarracino

La retroguardia si baserà su Rosario Dentale come centrale, mentre ha pescato a vive mani dalla Juniores Guarracino con Inserra, Russo e Schiazzano.
Mediana nella quale al ’91 Parlato di ritorno da Massa si accoppieranno Vittorio Inserra, classe ’92, D’Angiolo, esterno del ’94.
Il parco attaccanti è stato migliorato di molto se si considera che Vitale e Criscuolo realizzarono in due solo due reti. Alla corte del presidente Negri sono arrivati Iozzino, ex Pompei, e Savarese, che è già andato in goal. L’ultimo innesto Pescatore potrà garantire anche qualche ricambio in più.
I bianco blu possono assestarsi con tranquillità lontano dalla zona play-out in considerazione di chi andrà in panchina come i due ’92 Macarone e Fiorentino, che lo scorso anno giocarono la parte finale di stagione come titolari anche in prima squadra.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!