Grande spettacolo al Trofeo Acqua&Sapone – “Memorial Ivan Porzio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Piano di Sorrento – Grande partecipazione e ricca premiazione al Trofeo Acqua & Sapone “Memorial Ivan Porzio” manifestazione giovanile organizzata in ricordo dello sfortunato Ivan, venuto a mancare in seguito a un incidente stradale.
La gara organizzata dalla Polisportiva Costiera Sorrentina, in collaborazione con l’ Apd Penisola Sorrentina, ha visto ai nastri di partenti ben ottanta ragazzi compresi tra i 7 e i 12  anni. Numerose le società presenti cosi come i familiari dei piccoli atleti, accorsi alla gara e pronti ad immortalare le gesta dei loro piccoli campioni.
La gara è stata divisa per batterie a seconda delle fasce di età: ad aprire le danze la batteria della cat. G1, conclusa con la vittoria dell’Olimpica Caivano; è toccato poi alla categoria G2 segnata dalla supremazia del team Balzano Bruscianese che ai primi due posti ha piazzato ben due atleti, vale a dire Armando Lettieri e Luigi Prisco, seguiti a ruota da Vittorio Nardiello della Polisportiva Iacovino di Potenza.
Nella cat. G3 ancora il team Balzano riesce a imporsi col piccolo Luca Russo che in volata batte i due atleti della Olimpica Caivano Christian Tito e Michele Salvato.
Nella cat. G4 ancora team Balzano a farla da padrone con la vittoria ottenuta dal forte Catello Longobardi che batte Luigi De Rosa dell’Olimpica Caivano ed il suo compagno di squadra Luigi Amoruso.
Nella cat. G5 che prevedeva 10 giri del circuito cittadino carottese, l’Olimpica Caivano ha piazzato due atleti ai primi due posti, Sossio Capocasale e Mario Russo mentre al terzo posto è arrivato l’atleta lucano Simone Polosa della Polisportiva Iacovino.
Vittoria nei G6 per il sorrentino Pietro De Simone che davanti alla mamma e ai suoi ds regalava la vittoria ottenuta di forza con un allungi nel penultimo dei 13 giri e anticipando gli atleti del team Balzano Della Vigna Antonio e Balzano Antonio.
Il trofeo per le società, come squadra più numerosa e competitiva, se lo aggiudica il Team Balzano bruscianese seguito dalla Olimpica Caivano.
Un ringraziamento particolare va all’amministazione comunale di Piano di Sorento al Comando Polizia Municipale all’assessore allo sport e alla protezione civile presente sul percorso per garantire la totale sicurezza ai piccoli ciclisti.

® Riproduzione riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!