Guarracino sprona i suoi dopo la vittoria contro il San Vitaliano: “Questi ragazzi hanno cuore ma devono lavorare!”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Contento di tutti i suoi uomini il mister Guarracino

Sorrento – Antonio Guarracino lascia la panchina teso ma contento per la vittoria contro il San Vitaliano sul terreno “casalingo” dello Stadio Italia. La carica espressa come sempre a bordo campo non si spegne negli spogliatoi, dove il mister fa capire a tutti cosa hanno sbagliato e cosa potevano fare di più. Alla fine esprime la propria soddisfazione per il risultato.
«Sono molto fiducioso per il futuro – ci confida l’allenatore-giocatore – questi ragazzi hanno un grande cuore ma devono capire di dover lavorare. Abbiamo ottenuto un ottimo risultato contro una squadra che ha un ottimo attacco».
Le migliori impressioni le ha infatti destate la retroguardia del Sant’Agnello; grande prestazione di Palomba che non ha lasciato passare un pallone dalle sue parti. Guarracino fa i complimenti ai suoi difensori.
«Hanno giocato veramente una grande partita, in attacco invece siamo un po’ stanchi ma con il lavoro possiamo migliorare ancora molto».
Iozzino ed Esposito sono apparsi un po’ appesantiti, anche se hanno dominato di sponda ed il numero 11 ha regalato la vittoria ai suoi con un gran tiro di destro. Buono anche l’esordio di Pescatore, ultimo acquisto della società di Alberto Negri e il mister se lo gode.
«Devo ringraziare la società che ha fatto questo sforzo per regalarci questo giocatore – spiega – che alzerà notevolmente il tasso tecnico della squadra».
I problemi che affliggono il Sant’Agnello riguardano l’impianto da gioco di Viale dei Pini che non è ancora stato ultimato.
«I ragazzi si stanno sacrificando allenandosi nel campo ridotto – conclude Guarracino – questa settimana abbiamo lavorato sulla forza proprio per questa indisponibilità, speriamo che la situazione si risolva presto».

® Riproduzione riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!