Sorrento, in panchina hai uno 007

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

FONTE ‘IL DOMANI DI NAPOLI’ – Alla vigilia della gara con il Pavia l’aveva sottolineato a più riprese a squadra e addetti ai lavori: ‘Occhio ai loro esterni d’attacco. Sono rapidi e bravi nell’uno contro uno. Ci metteranno in grossa difficoltà’. Circostanza confermata in pieno, visto che i due gol dei pavesi nel 2-2 maturato domenica scorsa sono arrivati proprio da D’Errico e Falco, le due ali offensive del 4-2-3-1 di Domenicali. Maurizio Sarri è un veggente, o altro? La domanda sorge spontanea e la risposta è semplice da ricavare: basta sbirciare nella settimana-tipo di allenamenti che il tecnico toscano puntualmente attua prima di ogni incontro. Al di là, infatti, di schemi e tatticismi, c’è un tarlo che assilla puntualmente il tecnico rossonero: lo studio e l’analisi dell’avversario. Materia imprescindibile per Sarri che, fin dal martedì successivo ad un incontro, insieme al fido secondo Calzona, monitora i DVD (almeno 4) delle ultime gare dei suoi avversari. Materiale fornitogli dalla stessa società costiera che, da questa stagione, per venire incontro alle esigenze del suo tecnico, ha stipulato un accordo con la Panini Digital Soccer, società bresciana leader in Italia in materia di scouting. Dai filmati, analizzati nel minimo dettaglio, vengono estrapolate le parti più significative che, montate insieme, verranno poi fatte visionare ai calciatori in apposite sedute tecniche. Con un ordine preciso, per non lasciare nulla al caso: il giovedì, infatti, si spia la fase offensiva, il venerdì quella difensiva ed il sabato, prima della rifinitura, occhi puntati sulla gestione delle palle inattive, a favore e contro. In più c’è la rassegna stampa, curata in prima persona con l’ausilio dell’addetto stampa. Una cura maniacale dei dettagli, degna del miglior 007. Perché ‘la morte può attendere’. L’analisi dell’avversario, no.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!