Questione stadio, la curva attacca le istituzioni

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Stadio, stadio e ancora stadio. Il popolo rossonero ha ormai in mente solo quello. Dopo la polemica montata sul social network FB, il cuore della curva Nord, tana del tifo costiero, durante la gara interna pareggiata con il Pavia ha ancora una volta espresso tutto il suo malumore nei confronti delle istituzioni locali, colpevoli di ingannare gli sportivi rossoneri sulle reali intenzioni di operare il tanto agognato restyling all’ormai vecchio ed obsoleto stadio ‘Italia’.
Due cori. I primi della partita. Perché l’obiettivo è chiaro: farsi sentire. E far capire a chi di dovere, sindaco in primis, che la tifoseria rossonera è stanca di false promesse. E dalle chiacchiere vuole passare ai fatti. ‘E lo stadio dov’è?’ ‘A Sorrento solo chiacchiere’. Questo hanno cantato gli ultras della Nord, mentre l’avvocato Giuseppe Cuomo, primo cittadino della città del Tasso, assisteva all’incontro di Ginestra e compagni nella tribuna (eufemismo) VIP.
E’ chiaro, ormai, che i tifosi sono stufi e vogliono garanzie. E sono disposti a tutto, pur di averle. Per prima cosa a breve chiederanno un incontro pubblico con il sindaco, ma stavolta non si faranno abbindolare dalle chiacchiere, come in sede di campagna elettorale, quando Cuomo promise un nuovo stadio. L’incontro potrebbe esserci già agli inizi di ottobre, quando scadrà l’ultima promessa fatta dal sindaco, ancora davanti ai tifosi, nella conferenza stampa di presentazione della campagna abbonamenti rossonera. ‘Entro settembre presenteremo i progetti esecutivi per il restyling dello stadio’. Altra aria fritta? Forse. Una cosa, però, è certa. La curva è stanca, e di certo, di fronte all’ennesima promessa non mantenuta, non resterà a guardare.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!