De Simone:”Vittoria per il morale”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Contento a metà il tecnico Francesco De Simone

Vico Equense – Alla prima uscita ufficiale in Coppa Italia dilettanti il Vico Equense di Francesco De Simone si impone di misura contro un troppo rinunciatario San Vitaliano. Il risultato avrebbe potuto avere un margine più ampio per i bianco rossi, ma una clamorosa svista arbitrale non ha permesso alla squadra Costiera di usufruire di un evidente rigore al termine della prima frazione di gioco.
Francesco De Simone è comunque soddisfatto di quanto fatto dai suoi ragazzi, che nel complesso hanno meritato la vittoria.
«E’ una vittoria utilissima per il morale – afferma il tecnico -. Per fare il bel gioco bisogna essere in due, ma il San Vitaliano ha badato solo a chiudere tutti gli spazi a nostra disposizione».
Con la coperta un po’ corta a causa delle assenze di Conte e Del Sorbo, il mister ha dovuto fare di necessità virtù scegliendo la linea mediana con: Cirillo-Piscopo-Inserra.
«Mi aspettavo qualcosa in più da parte dei giocatori più esperti, ma va bene così – conclude O’Black -. Ora sotto con il lavoro perché incombe il campionato e di certo il frutto del lavoro inizia a farsi vedere, ma guai a sedersi sugli allori».

© Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!