GF Stornarella: Sbaratta perde il podio nel finale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Stefano Sbaratta in azione

Sorrento – Un fine settimana positivo per gli uomini del Team Ciclistico Sorrentino diretto dall’avvocato Stefano Pecchia. A Montemiletto Cinque chiude terzo, mentre nella Gran fondo di Stornarella in provincia di Foggia Steafno Sbaratta chiude quinto.
In Puglia la medio fondo di 107 chilometri alquanto piatta con una piccola asperità nel finale vede imporsi i compagni di fuga di Sbaratta, per lunga parte del percorso, Castriotta, Fino e Centofanti, che chiudono nell’ordine sul podio.
Una prima svolta della gara si ha già nel corso del primo giro quando Sbaratta e altri dieci elementi riescono a portar via la fuga considerata l’andatura turistica del resto del gruppo.
Il percorso permette ai fuggitivi di guadagnare sul resto del plotone circa un minuto, ma la fuga non è al sicuro. Infatti, inizia il pressing asfissiante del gruppo, che chilometro dopo chilometro riesce a portar via secondi ai fuggitivi.
Il ciclista costiero ci prova ancora e con lui vanno via in sette. Questa volta sembra essere quella buona, ma quando nel finale si avvicina la salita saltano gli accordi e vanno via i primi tre della classifica finale.
Sbaratta prova a rientrare, ma l’indicatore del carburante è già sulla riserva e non riesce a rientrare. In volata l’alfiere del Team Ciclistico Sorrentino viene beffato anche da Maggese.
In gara Gaspare Cappiello non va oltre il ventesimo posto, ma chiude quinto della propria classe la M2, mentre Mario Martirani è trentunesimo e nono di M3.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!