Sarri:”Non montiamoci la testa”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Soddisfatto, ma con i piedi ben piantati a terra il mister Maurizio Sarri

Monza – Vince e convince alla prima uscita di campionato il nuovo Sorrento di Maurizio Sarri, che dopo la gara mostra un moderato ottimismo per il futuro. Una partita che il Sorrento ha condotto in porto dopo una prima frazione di spessore nella quale pyfviazza tre reti ai brianzoli e archivia la pratica senza colpo ferire.
«Vittoria importante – sottolinea Sarri -. Bisognava iniziare con il piede giusto e ci siamo riusciti, ma guai ad esaltarci. Restano ancora 33 gare».
Il Sorrento ha convinto anche sotto l’aspetto del gioco contro un Monza, che ha risposto allo svantaggio in maniera decisa, ma che ha trovato sulla sua strada una compagine, quella Costiera, ancora più determinata.
«Abbiamo espresso un gioco e uno spirito notevole – continua il tecnico toscano -. Il Monza non va sminuito perché dopo lo svantaggio ha provato a metterci in difficoltà. Sarebbe troppo semplice dire che è stata una passeggiata».
I rossoneri hanno trovato il vantaggio in modo fortunoso, ma hanno poi legittimato con predominio territoriale e possesso palla quasi rasentando lo stile di gioco spagnolo, mostrando le proprie capacità e chiudendola presto.
«La squadra ha avuto gli attributi per riuscire a chiuderla nel momento più importante – conclude Sarri -. Siamo stati bravi a portare in gara tutto quanto provato negli allenamenti e questo rende merito all’impegno dei ragazzi».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!