Sant’Agnello una sconfitta senza drammi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Nella prima uscita stagionale contro la Turris, il Sant’Agnello di mister Guarracino cede per 4-1, ma il bicchiere è mezzo pieno e non mezzo vuoto. I corallini sono squadra importante, che lotterà di certo per il vertice nella serie D e che alla lunga ha messo alle corde l’undici bianco azzurro, ma la risposta per i santanellesi è stata buona.
«Non potevo chiedere di meglio sotto l’aspetto della prestazione – dichiara il mister Guarracino -. abbiamo nelle gambe dieci giorni di allenamento e di certo c’è ancora tanto da migliorare, ma tutti si sono mossi bene».
Nella prima frazione i bianco blu del presidente Negri hanno chiuso i 45 minuti sotto per 3-1. La tripletta di cosa ha messo in ginocchio la squadra Costiera alla quale non è bastata la rete del promettente Iozzino.
«Di certo non era facile marcare un attaccante del calibro di cosa, che nella prima frazione ha fatto la differenza – continua l’allenatore -. Comunque il finale di 4-1 rende anche merito alle nostre seconde linee».
Cresce l’attesa in vista dell’esordio in Coppa Italia Dilettanti, che il Sant’Agnello giocherà mercoledì 7 settembre con molta probabilità al Cerulli di Massa Lubrense contro il Cicciano. Il tecnico spera di recuperare i cinque infortunati, che non hanno preso parte al match.
In mediana mancavano l’esperto Aiello, l’ex capitano della formazione Juniores Coppola, Inserra, mentre in avanti erano assenti Macarone e  Fiorentino.

Turris 1944 – FC Sant’Agnello 4-1 (3-1)
FC Sant’Agnello I° tempo (4-3-3): Palomba G, Schiazzano, Dentale, Russo, Inserra, Parlato, Guarracino, Palomba F, Gargiulo L, Iozzino, Esposito.
FC Sant’Agnello II° tempo (4-4-2): Dell’Amura, De Maio, Barone, Savarese, Guarino, Beato, Coppola, Di Capua, Iaccarino, Scelzo, Castellano.
Allenatore: sig. Guarracino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!